Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 02 Luglio 2012

Inaugurata a Grado l'edizione 2012 della mostra-mercato "StampAntica"

StampAntica

Grado (GO) - Alla presenza dell’assessore alla Cultura del Comune di Grado, Elisa Polo, dei suoi colleghi di giunta, assessori Andrea Felluga ed Emiliano Gordini, del direttore della Biblioteca Statale Isontina, Marco Menato (nella duplice veste istituzionale e anche di appassionato ed esperto bibliofilo), del libraio antiquario Federico Ossola della LEG (membro ILAB – International League of Antiquarian Booksellers e membro ALAI – Associazione Librai Antiquari d'Italia), è stata inaugurata nel foyer del Cinema Cristallo la mostra-mercato StampAntica 2012 a Grado, iniziativa culturale promossa da oltre un decennio dalla sezione antiquaria della LEG – Libreria Editrice Goriziana e per questa edizione – il debutto a Grado – realizzata in collaborazione con il Comune di Grado, la Git Grado e FriulAdria-Crédit Agricole, e con il coinvolgimento della Biblioteca Statale Isontina e dell’Azienda Livio Felluga.

StampAntica 2012 a Grado resterà aperta fino a mercoledì 15 agosto con ingresso libero ogni giorno dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22.

Gli spazi del foyer sono stati trasformati, grazie al raffinato allestimento curato dall’architetto Ferruccio Montanari, in una galleria d’arte e antiquariato editoriale dove sono esposte opere di pregio culturale e di alto valore estetico che interessano sia i cultori più esperti sia il pubblico più ampio. Le silhouette riprodotte sui pannelli delle vetrine d’esposizione invitano il visitatore a scoprire l’itinerario espositivo che si rivela all’interno: bacheche, cavalletti, raccoglitori e pannelli invitano a soffermarsi su piccoli e grandi tesori d’altri tempi.

Tra i pezzi esposti a StampAntica si segnalano le vedute di Venezia del van der Aa, databili al 1725 e tratte dal Thesaurus Antiquitatum et Historiarum Italiae, la veduta del primo Ottocento di Trieste dell’Artaria in prima edizione a colori coevi, la veduta di Udine dello Scolari, seconda tiratura in assoluto della più rara stampa di Udine, la suite di vedute e disegni su Gorizia, ma anche le magnifiche incisioni con coloritura a mano del Traité des arbres et arbustes del Redouté del 1801-1819.

Nell’ambito naturalistico, sono esposti i pesci, incisi su rame e in coloritura a mano dell’epoca, di Marcus Elieser Bloch (1782-1784) e le piante di Basilius Besler, celeberrimi erbari stampati nel 1713 che provengono dall’Hortus Eystettensis. Inoltre, coppie dStampAnticai gouache di Venezia in cornice d’epoca del 1820 circa, stampe napoleoniche del Vernet, incisioni firmate di Tranquillo Marangoni e un ricco assortimento di carte geografiche – dal Seicento all’Ottocento – della Patria del Friuli, Istria e Dalmazia.


Informazioni:
LEG – Libreria Editrice Goriziana
tel: 0481.539210
eventi@leg.it
www.leg.it

Leggi le Ultime Notizie >>>