Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 04 Maggio 2012

"Vicino/Lontano": lo scrittore egiziano ‘Ala al-Aswani ritira a Udine il Premio Terzani 2012

‘Ala al-Aswani

Udine (UD) - È a Udine per incontrare il pubblico di "Vicino/Lontano" e per ritirare il Premio Terzani 2012 dalle mani di Angela Terzani, ‘Ala al-Aswani, considerato il più importante scrittore egiziano e storica voce di opposizione al regime di Mubarak. Il premio è stato assegnato al suo libro La rivoluzione egiziana (Feltrinelli, 2011), che raccoglie articoli scritti durante la rivoluzione e nei due anni precedenti. Un racconto allo stesso tempo appassionato e lucido che si dipana tra reportage in diretta dei fatti di Piazza Tahrir e approfondimenti sulle ragioni di una battaglia di libertà in cui lo scrittore ha creduto e che ha a lungo atteso.

La cerimonia di premiazione, sabato 5 maggio alle 20.45 al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, è il momento culminante di una serata-evento condotta, con la regia di Gianni Cianchi, dall’attore, autore e regista teatrale Massimo Somaglino, che legge e interpreta alcuni brani dall’opera vincitrice. In armonia con il tema conduttore è l’intervento musicale di Raiz & Radicanto. La voce storica degli Almamegretta e Giuseppe De Trizio, chitarrista del gruppo folk pugliese, portano a Udine la loro “musica immaginaria mediterranea”, un percorso di sperimentazione tra le diverse culture musicali dei paesi che si affacciano sul Mare Nostrum, con particolare attenzione verso le influenze orientali nord africane. Raiz e i Radicanto mettono insieme i rispettivi repertori e li amalgamano con celebri standard, rileggendoli con arrangiamenti diversi. Esaltando gli elementi che accomunano le diverse culture e “immaginando” una musica mediterranea unica e pan-regionale, il progetto si fa portatore di un messaggio di pace in una regione ancora attraversata da dolorosi conflitti.

Il programma della serata prevede inoltre la proiezione del videoclip Not Your Prisoner del gruppo rap egiziano Arabian Knightz, e di alcune scene da Tahrir di Stefano Savona. Il documentario, la prima cronaca in tempo reale per immagini della rivoluzione egiziana, sarà proiettato per intero in contemporanea, a partire dalle ore 21, alla chiesa di San Francesco. Savona segue in particolare tre ragazzi, Elsayed, Noha e Ahmed, scesi in piazza Tahrir insieme a migliaia di altri egiziani per dire no a un regime repressivo e corrotto. I giovani si ritrovano attori di una rivoluzione, discutono di libertà, giustizia, uguaglianza sociale, democrazia, e scoprono la forza dirompente dell’agire comune.

Nel pomeriggio, alle 18.30 a san Francesco, avrà luogo l’incontro di Ala al-Aswani con il pubblico di vicino/lontano. Lo scrittore dialogherà dell’”Egitto che non abbiamo voluto vedere” con la giornalista, da anni corrispondente dal Medio Oriente, Paola Caridi, che ha tradotto La rivoluzione egiziana e ne ha firmato la prefazione, e con Federico Fubini, giornalista esperto di economia internazionale, membro del comitato scientifico di LiMes e ora in libreria con Noi siamo la rivoluzione. Storie di uomini e donne che sfidano il loro tempo. L’occasione sarà preziosa per approfondire i temi del dopo rivoluzione alla luce di quanto è avvenuto in Egitto negli ultimi mesi e in vista delle elezioni presidenziali del 23 e 24 maggio.

In mattinata Aswani incontrerà i ragazzi delle medie e degli istituti superiori riuniti al Palamostre per la premiazione del Concorso Scuole, strettamente collegato al Premio Terzani. Angela Terzani consegnerà – prima alle elementari, poi alle medie e superiori – le targhe realizzate dal Laboratorio Arab Mosaico a chi ha meglio interpretato il tema del 2012, “Le regole del “gioco”.


Info biglietti per la serata-evento Premio Terzani 2012 al Teatro Nuovo Giovanni da Udine.
I biglietti numerati della serata-evento possono essere ritirati gratuitamente (max 2 a persona) presso l’infopoint di vicino/lontano di fronte alla Chiesa di San Francesco. I biglietti riservati ai soci sostenitori di vicino/lontano restano a disposizione fino alle 18 di sabato. Eventuali biglietti ancora disponibili saranno distribuiti alla biglietteria del Teatro Nuovo Giovanni da Udine a partire dalle 19.30.

Leggi le Ultime Notizie >>>