Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 03 Maggio 2012

Lunedì 7 maggio al Museo del Mare si parla di "Mare e stelle: i messaggeri del mare”

Civico Museo del Mare (interni)

Trieste (TS) - Al Civico Museo del Mare di via Campo Marzio 5, tornano i lunedì marinari di “Trieste, una storia scritta sull’acqua”, organizzati dal Civico Museo del Mare: lunedì 7 maggio, alle ore 18.00, un parterre di relatori d’eccezione, per un tuffo tra uomini, delfini, isole, cieli, storie e progetti di mare: "Mare e Stelle: i Messaggeri del Mare”.

Due sentieri nelle onde un giorno si sono incontrati per raccontare le emozioni che il mare racchiude in sé come un tesoro segreto e che svela giorno dopo giorno, ora dopo ora, fino alla scomparsa del tempo.

Nel 2005 nuotano da Marciana Marina a Chiessi, nel 2006 percorrono 30 km in 11 ore da Chiessi a Procchio, in balìa a forti correnti e migliaia di meduse. Nel 2007 è la volta della traversata da Pianosa a Chiessi, mentre nel 2009 affrontano il giro intorno all'Isola di Montecristo. Nel 2011 da Bastia a Chiessi, a favore della tutela del Santuario internazionale dei mammiferi marini Pelagos.
In queste loro sfide, l’aspetto eccezionale non è il risultato sportivo quanto il rapporto con il mare.

Ogni giorno dell’anno, e specialmente in inverno, Lionel e Pierluigi nuotano senza muta in mare aperto, a volte mezz’ora a volte un’ora. In estate, invece, nuotano almeno 3 ore al giorno. Questo esercizio continuo è indispensabile per allenare il corpo all’acqua salata e costituisce la base per affrontare le lunghe traversate. Pierluigi spiega come: "L'energia massima la si avverte soprattutto nelle giornate di tempesta invernali, quando magari faccio solo un tuffo nel mare forza 8 . Oppure quando piove con il vento di Levante, sempre in inverno, dove il cielo è plumbeo, il vento soffia molto forte a raffiche, e ogni secondo passato in mezzo alla schiuma é come un secolo". Si tratta di una specie di purezza, raggiunta dopo le lunghe ore di nuoto, che apre a una nuova lucidità sul senso della nostra vita”.

Pierluigi Costa e Lionel Cardin sono due sognatori particolari. Di quelli a cui l'inquietudine e l'ansia di vivere fa trasformare il sogno in azione. A Chiessi, un piccolo paesino all'estremita' ovest dell'Isola d'Elba, dove ogni cosa acquista una forza diversa, forse perché siamo nel punto più estremo e selvatico dell'isola, da dove s'intravedono la Corsica, Pianosa e l'ignota isola di Montecristo, forse perché qui si respira un'aria diversa, la vicinanza delle onde è un fatto che si sente sulla pelle. Oltre questo luogo c'è soltanto il mare e la linea dell'orizzonte....

Intervengono:
Pierluigi Costa, Lionel Cardin (Messaggeri del Mare)
Franca Zanichelli (direttrice del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano)
Francesco Mezzatesta (fondatore della L.I.P.U., naturalista e scrittore)
Elisabetta Panicucci, Fausta Carrai, Francesca Morichetti (docenti, ''Nuovi Ritmi a Scuola'')
Luisa Sagripanti (Postevita s.p.a. - principale sostenitore dei Messaggeri del Mare)

Con la partecipazione straordinaria di
Margherita Hack (astrofisica)

Presenta e coordina l'incontro, la giornalista Daniela Cipolloni.

Ingresso libero sino all'esaurimento dei posti
Via Campo Marzio 5 (linee bus 8, 9, 15)


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>