Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 30 Aprile 2012

Bookmark and Share

Cinque serate di grande cinema chiudono al Miela la rassegna "Film Outlet"

"THE LADY" di Luc Besson

Trieste (TS) - Ultimo mese di programmazione prima della pausa estiva per "FILM OUTLET", rassegna cinematografica di film in lingua originale, seconde visioni e cult-movies organizzata da Bonawentura e La Cappella Underground al Teatro Miela. Il calendario di maggio presenta cinque serate, con appuntamento fisso al mercoledì, all'insegna del cinema di qualità, ogni mercoledì dalle ore 19 maggiori prossime settimane presenta, in versione originale con sottotitoli in italiano, il meglio del miglior cinema di qualità internazionale.

In programma "THE LADY" di Luc Besson, film di apertura all'ultimo Festival di Roma (2 maggio); "SHAME" di Steve McQueen, con Michael Fassbender premiato con la Coppa Volpi a Venezia (9 maggio); il premio Oscar "HUGO CABRET" di Martin Scorsese, in abbinata con una selezione di filmati sul cinema di Georges Méliès (16 maggio); "CESARE DEVE MORIRE" dei fratelli Taviani, Orso d'Oro alla Berlinale 2012 (23 maggio); "QUASI AMICI" di Olivier Nakache e Eric Toledano, clamoroso successo di pubblico in Francia e in tutto il mondo.

Si comincia mercoledì 2 maggio con "THE LADY" di Luc Besson (in versione originale inglese con sottotitoli in italiano), film biografico sulla straordinaria vita di Aung San Suu Kyi (Michelle Yeoh), la donna al centro del movimento democratico birmano, e di suo marito Michael Aris (David Thewlis): una storia d'amore dai risvolti epici, costruita sul sacrificio di una famiglia per una causa più alta, ma anche una storia di devozione e di comprensione umana sullo sfondo dei disordini politici che continuano tutt’oggi, mentre Aung San Suu Kyi è stata eletta, proprio nell'aprile di quest'anno, con un seggio nel parlamento della Birmania.

Nella serata di mercoledì 9 maggio sarà proiettato "SHAME" di Steve McQueen (in versione originale inglese con sottotitoli in italiano), con l'interpretazione di Michael Fassbender, premiato alla Mostra di Venezia con la Coppa Volpi come miglior attore. Opera seconda del celebre video-artista britannico McQueen, attualmente sugli schermi italiani con il film d'esordio “Hunger”, “Shame” descrive l'esistenza di un trentenne che vive a New York ed è incapace di gestire la sua vita sessuale; l’arrivo inaspettato della sorella più giovane e irrequieta metterà in crisi il suo stile di vita rigidamente regolato, con conseguenze tragiche.

Nell'ambito delle manifestazioni per il compleanno di Erik Satie, immancabile appuntamento primaverile Teatro Miela, mercoledì 16 maggio la serata "IL CINEMA AL TEMPO DI SATIE", svilupperà il tema con un ampio video-programma sul cinema di Georges Méliès intitolato "MÉLIÈSERIE" e la proiezione (in versione originale inglese con sottotitoli in italiano) di "HUGO CABRET", ultimo lungometraggio di Martin Scorsese vincitore di 5 Premi Oscar. Tratto da un romanzo illustrato di Brian Selznick, e ambientato attorno alla stazione ferroviaria di Montparnasse nella Parigi di inizio anni Trenta, il film racconta le avventure di un orfano alle prese con orologi, dispositivi meccanici e automi, e del suo incontro con un anonimo giocattolaio dietro a cui si nasconde il pioniere della settima arte Méliès.

Tra cinema e teatro, mercoledì 23 maggio la rassegna presenta "CESARE DEVE MORIRE" di Paolo e Vittorio Taviani, premiato con l'Orso d’Oro alla Berlinale 2012: una docu-fiction che segue i laboratori teatrali realizzati dentro il Carcere di Rebibbia dal regista Fabio Cavalli, autore di versioni di classici shakespeariani interpretate dai detenuti, collocando al centro del film le loro prove di recitazione e la messa in scena finale del “Giulio Cesare”, ma anche le vite dei carcerati nelle loro celle.

Ultimo appuntamento mercoledì 30 maggio con uno dei maggiori successi della stagione, "QUASI AMICI" di Olivier Nakache e Eric Toledano (“Intouchables”, in versione originale francese con sottotitoli in italiano): ispirato a una storia vera, racconta del ricco aristocratico Philippe, colpito da un incidente di parapendio che lo ha reso paraplegico, il quale assume Driss, ragazzo di periferia appena uscito dalla prigione, come badante personale; l’improbabile connubio genera altrettanto improbabili incontri tra Vivaldi e gli Earth, Wind & Fire, completi eleganti e tute da ginnastica, dizione perfetta e slang di strada.


Ingresso un"QUASI AMICI" di Olivier Nakache e Eric Toledanoico: Euro 4


Organizzazione & Info:
Bonawentura | Teatro Miela
Piazza Duca degli Abruzzi n. 3 | 34132 Trieste
tel 040 365119
www.miela.it | teatro@miela.it

La Cappella Underground
Piazza Duca degli Abruzzi n. 3 | 34132 Trieste
tel 040 3220551
www.lacappellaundergroung.org
info@lacappellaunderground.org

Leggi le Ultime Notizie >>>