Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Arte > 12 Ottobre 2005

Bookmark and Share

A Tirana la terza edizione della Biennale d’Arte

di I.O.

Joanna Rytel - Flashers

Tirana (--) - Gli infaticabili appassionati d’arte contemporanea che non sono paghi della Biennale veneziana hanno tempo fino al 10 novembre per proseguire il loro tour dirigendosi verso il sud della costa adriatica, dove poco lontano dal mare potranno raggiungere Tirana che nel settembre scorso ha inaugurato la terza edizione della Biennale d'Arte.
Quest’anno la manifestazione, affidata alla direzione di Edi Muka e Gëzim Quëndro, prende il titolo di Sweet Taboos e si propone di indagare i tabù della società odierna, con particolare riferimento alla specificità della realtà albanese.
Molti gli artisti coinvolti, tra cui Nasrin Tabatabai, Jans Haaning, Elahe Massumi, Phil Collins e gli italiani Stefano Romano, Umbaca, Pietroiusti, Margherita Morgantin.
L’evento artistico si compone in questa edizione di 5 momenti distinti che si susseguono nell’arco dei due mesi di svolgimento della Biennale. Ciascuna delle varie fasi vede coinvolti diversi curatori internazionali, l’episodio che si inaugurerà prossimamente, “BitterSweet” , il quarto della serie, è sotto la curatela di Joa Ljungberg ed ha come sede lo spazio espositivo Kompleksi Goldi.
Ai precedenti episodi inauguratisi il 10, il 20 e il 30 settembre hanno lavorato riFranck Scurti - Sans titrespettivamente Edi Muka e Gëzim Qëndro al primo, Roberto Pinto al secondo e Zdenka Badovinac al terzo.
L’ultima fase sarà invece sotto la direzione artistica di Hanru Hou e avrà inizio il 28 ottobre.
Il catalogo della manifestazione verrà pubblicato a fine rassegna.

Sito web: www.tiranabiennale.net; email: info@tiranabiennale.net

Leggi le Ultime Notizie >>>