Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 23 Marzo 2012

Bookmark and Share

Martedì 27 marzo prosegue il ciclo di incontri “Natura e…” al Salone degli Incanti

Il fuoco della natura

Trieste (TS) - Prosegue il ciclo di incontri “Natura e…” - nell’ambito della mostra “IL FUOCO DELLA NATURA”, in corso fino al 9 aprile al Salone degli Incanti-ex Pescheria - promosso dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste e curato da LipanjePuntin artecontemporanea, in collaborazione con WWF Trieste, associazione culturale Manifesto 2020, Istituto Livio Saranz e Civici Musei Scientifici – con due appuntamenti a ingresso libero (fino ad esaurimento dei posti):

- martedi 27 marzo 2012 - ore 11
ARTE E PAESAGGIO
a cura del WWF
visita guidata con Alessandro Giadrossi
“Il nostro Stato custodisce con religiosa cura nei musei i quadri dei grandi maestri del paesaggio e lascia abbandonati i magnifici ed irreparabili originali riprodotti sulle tele” (Mariano D’Amelio 1912)

Nella società attuale, sempre più improntata allo sviluppo tecnologico, chimico, consumistico, e soprattutto nella nostra esistenza urbana, è possibile mantenere atteggiamenti che tutelino l’ambiente e la natura? Cosa si può fare di più e meglio per consegnare questo patrimonio integro alle future generazioni? Quali sono le politiche di conservazione del paesaggio in Italia? Cosa vuol dire prodotto a Chilometro e a Miglio Zero? Quali sono le politiche di tutela dell’ambiente marino in Italia? Come si può vivere “ecologicamente” la città? Possono l’arte e la fotografia sensibilizzare il pubblico sul tema dell’ambiente?

Saranno questi alcuni dei temi trattati negli incontri "NATURA E…", che si svolgeranno nella cornice della mostra "IL FUOCO DELLA NATURA": esperti del settore affronteranno tematiche di grande attualità sul rapporto sostenibile che l’uomo può avere con l’elemento naturale, o quello che sente tale, nel XXI secolo. Saranno proposti alcuni spunti di riflessione sulle politiche di tutela della natura e la ricerca di nuove soluzioni nella vita e nelle abitudini quotidiane per migliorare il rapporto con le risorse e le bellezze che ci offre Madre Terra, nella mutata consapevolezza del loro essere esauribili.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste






Leggi le Ultime Notizie >>>