Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Il Rinascimento di Pordenone Con Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto
Pordenone
Dal 25/10/19
al 02/02/20
Mostra Pordenone
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
Concerti Aperitivo: 17 novembre 2019, Gorizia, Trio flauto, viola e violoncello
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 17/12/19
Tommaso Bisiak

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

Notizie > Attualità > 17 Febbraio 2012

Bookmark and Share

Presentata oggi alla Bit di Milano la mostra “Nereo Rocco. La leggenda del Paròn”

Un momento della presentazione alla Bit di Milano

Milano (--) - “Mi sono innamorato di Rocco da giovane, e da allora non mi è ancora passata …„ Lo ha raccontato oggi al pubblico di Turismo Fvg, nel Padiglione 1 della Bit a Milano, il giornalista Gigi Garanzini, autore di una affettuosa e memorabile biografia dedicata al grande tecnico triestino, ideatore e curatore della mostra multimediale che proprio da quel libro prende il titolo, “Nereo Rocco. La leggenda del Paròn”, che verrà allestita al Magazzino 26 del Porto Vecchio di Trieste – nel centenario della nascita di Rocco - dal 15 maggio al 31 luglio, per iniziativa dell’associazione Regola D’Arte e del Comune di Trieste, in collaborazione con Rai Teche, con la Regione Friuli Venezia Giulia – Turismo Fvg e con Portocittà srl, con il patrocinio della FIGC - Federazione Italiana Giuoco Calcio, dell’Aiac - Associazione Italiana Allenatori Calcio (fondata, fra gli altri, dallo stesso Nereo Rocco) e del Coni Fvg.

In occasione della conferenza stampa istituzionale di Turismo Fvg, questa mattina, lo Stand del Friuli Venezia Giulia ha dunque ospitato una affollatissima presentazione dell’omaggio a Nereo Rocco, alla quale sono intervenuti, oltre al curatore Gigi Garanzini, l’assessore regionale Federica Seganti e l’atleta Fulvio Collovati, difensore della storica nazionale di calcio che nel 1982 vinse i Mondiali di calcio in Spagna, al suo ’esordio in prima squadra nel Milan proprio durante la stagione 1976/’77, quando sulla panchina rossonera sedeva per l’ultima volta il tecnico triestino, in un campionato che valse al Milan la conquista della Coppa Italia.

“La città di Trieste ha raccolto una suggestione che avevamo lanciato due anni fa, proponendo di trovare un modo significativo per festeggiare il centesimo compleanno di Rocco – ha ricordato Gigi Garanzini - Era diventato triste ritrovarsi davanti agli anniversari che passavano, senza poterlo ricordare in modo adeguato. Così, quest’anno, insieme al centenario di Rocco potremo festeggiare il trentesimo anno dalla conquista dei Mondiali di Spagna, e altri storici allenatori del calcio, originari di questa regione: come Ferruccio Valcareggi, che vinse gli Europei del '68 a roma, e come Enzo Bearzot, l’allenatore dei Mondiali 1982, convinto a intraprendere la carriera di tecnico proprio da Nereo Rocco, che lo volle come suo vice sulla panchina del Torino, nel 1964. Contiamo che la mostra possa percorrere una lunga traiettoria, dal calcio dei tempi di Rocco ai nostri giorni, al calcio proiettato nel futuro. Perché non dimentichiamo che proprio con Rocco è cambiato il modo di comunicare, nel calcio„.

Ricchi di emozione i ricordi di Fulvio Collovati, intorno al “Paròn”: “Ho bene impressi i giorni della sua scomparsa, nel febbraio ’79 – ha raccontato a Milano - Coincidevano con la mia prima chiamata in nazionale: ricordo le prime pagine dei giornali che celebravano Rocco, e che scorrevamo con grande tristezza nel ritiro di Appiano Gentile. Molto è cambiato da quegli anni: se allora i giocatori erano a disposizione della società, come testimoniava Rocco in una storica intervista tv, adesso accade il contrario. Sono piuttosto le società che si trovano a disposizione dei giocatori, e dei loro procuratori. Rocco è stato un personaggio unico nella storia del calcio italiano: un onore e un piacere poter essere allenato da lui nella mia stagione d’esordio in prima squadra".

Nello stand di Turismo Fvg, chiamati dal conduttore dell’incontro Andro Merkù a celebrare Nereo Rocco sul palcoscenico dell’incontro, anche due volti noti al pubblico sportivo del piccolo schermo, il commentatore Fabio Caressa e la sua collega di Sky Sport Anne Laure Bonnet.

La mostra “Nereo Rocco. La leggenda del Paròn” vuole offrire l’occasione per uno sguardo sul calcio e la sua incredibile evoluzione: non un viaggio nostalgico e retrospettivo, ma l’opportunità di ritrovare, con il percorso espositivo, le radici di una vicenda umana e sportiva che ha precorso evoluzioni epocali sul piano storico, sociale e culturale. Non mancheranno gli eventi collaterali a supporto della proposta espositiva: talk show, incontri e presentazioni.


INFO: www.mostranereorocco.it

Leggi le Ultime Notizie >>>