Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 02 Gennaio 2012

Bookmark and Share

Cinema europeo di qualità per la rassegna "Film Outlet" al Miela

"MELANCHOLIA" di Lars Von Trier

Trieste (TS) - Si apre all'insegna del cinema europeo di qualità la programmazione 2012 della rassegna "FILM OUTLET", organizzata da Bonawentura e La Cappella Underground al Teatro Miela. Il calendario di gennaio inizia mercoledì 4 con la versione originale inglese sottotitolata in italiano di "MELANCHOLIA", ovvero la fine del mondo secondo Lars Von Trier, con un cast composto da Kirsten Dunst, Charlotte Gainsbourg, Kiefer Sutherland e Charlotte Rampling. Partendo da uno stato d'animo, e tuffandosi negli abissi del romanticismo tedesco, sulle note di una colonna sonora wagneriana, il regista racconta un dramma esistenziale sullo sfondo di una Terra minacciata dall'avvicinarsi del misterioso pianeta Melancholia. La trame segue l'evoluzione di due sorelle fino al tragico epilogo, prendendo le mosse dal sontuoso ricevimento organizzato in un castello per le nozze di Michael e Justine (Kirsten Dunst): quest'ultima è una ragazza depressa che fa fatica a trovare il suo posto nel mondo e ad assumerne i vuoti rituali, ma che – paradossalmente – si ritrova più preparata ad affrontare la catastrofe che si avvicina; la sorella maggiore, Claire, interpretata da Charlotte Gainsbourg, è una donna normale, che ama la vita e di conseguenza fa più fatica a rinunciarci. Premiato poche settimane fa Berlino dalla European Film Academy come Miglior Film Europeo del 2011, "Melancholia" è stato presentato in concorso al Festival di Cannes, dove Kirsten Dunst si è imposta come miglior interprete femminile.

Secondo appuntamento mercoledì 11 gennaio con il Leone d'Oro 2011 per il Miglior Film all'ultima Mostra di Venezia, "FAUST" di Alexandr Sokurov, nella versione originale integrale in tedesco con sottotitoli. Non un semplice adattamento della tragedia di Goethe nel senso tradizionale, ma una lettura di ciò che rimane tra le righe. C’è un’aria pesante nel mondo di Faust: progetti sconvolgenti nascono nello spazio angusto dove si affaccenda. È un pensatore, un veicolo di idee, un trasmettitore di parole, un cospiratore, un sognatore. Un uomo anonimo guidato da istinti semplici: fame, avidità, lussuria. Il film rappresenta l'ultima parte della tetralogia sulla natura del potere ideata dal regista russo, incentrata nei primi tre film su figure storiche reali, Adolf Hitler ("Molokh", 1999), Vladimir Lenin ("Telec", 2000) e l’Imperatore Hirohito ("Solnzte", 2005). Secondo le parole di Sokurov, "L’immagine simbolica di Faust completa questa serie di grandi giocatori d’azzardo che hanno perso le più importanti scommesse della loro vita. Faust sembra non appartenere a questa galleria di ritratti, un personaggio letterario quasi da museo incorniciato in una trama semplice. Che cos’ha in comune con queste figure reali che sono ascese all’apice del potere? Un amore per parole cui è facile credere e una patologica infelicità nella vita quotidiana".

Ultimo film del mese, mercoledì 18 gennaio, sarà "TOMBOY" di Céline Sciamma, in versione originale francese con sottotitoli. "Tomboy" (inglese per “maschiaccio”) ha per protagonista Laure, un ragazzina di 10 anni appena arrivata in un nuovo quartiere di Parigi con i genitori e la sorella più piccola, Jeanne. Un po’ per gioco, un po’ per realizzare un sogno segreto, Laure decide di presentarsi ai nuovi amici come fosse un maschio, Mickael: il modo in cui si veste e si pettina, l’impeto con cui si azzuffa e gioca a calcio, non sembrano lasciar dubbi sulla sua identità e Mickael è accettato nella comitiva. L’inizio della scuola però è dietro l'angolo e il gioco dei travestimenti si complica, tanto più che i genitori sono all’oscuro di tutto e Laure/Mickael ha stretto un legame speciale con la coetanea Lisa. Il film ha vinto il Teddy Award all’ultimo Festival di Berlino e ha trionfato al 26° Torino GLBT Film Festival.


------------------------


FILM OUTLET - PROGRAMMA GENNAIO 2012



Mercoledì 4 gennaio, ore 19.00 e 21.30

MELANCHOLIA

Danimarca/Svezia/Francia/Germania, 2011, col., 130’

versione originale inglese s/t italiano

Regia: Lars Von Trier

Con: Kirsten Dunst, Charlotte Gainsbourg, Kiefer Sutherland, Charlotte Rampling, Stellan Skarsgård, Udo Kier, John Hurt

Due sorelle, Justine e Claire, un tempo unite, si stanno allontanando sempre di più l’una dall’altra. Poco dopo la cerimonia in cui Justine ha sposato Michael, la donna piomba in un improvviso stato di malinconia che la rende particolarmente calma mentre un misterioso pianeta, apparso da dietro il sole, è in rotta di collisione con la Terra. Claire, invece, è terrorizzata per la minaccia che incombe dallo spazio. Presentato in concorso al Festival di Cannes 2011, dove Kirsten Dunst è stata premiata per la miglior interpretazione femminile.



Mercoledì 11 gennaio, ore 19.00 e 21.30

FAUST

Russia, 2010, col., 134’

versione originale tedesco s/t italiano

Regia: Aleksandr Sokurov

Con Johannes Zeiler, Anton Adasinsky, Isolda Dychauk, Georg Friedrich, Hanna Schygulla

Vincitore del Leone d'Oro per il miglior film all'ultima Mostra di Venezia, il "Faust" di Sokurov non è un adattamento della tragedia di Goethe nel senso tradizionale, ma una lettura di ciò che rimane tra le righe. Che colore ha un mondo che produce idee colossali? Che odore ha? C’è un’aria pesante nel mondo di Faust: progetti sconvolgenti nascono nello spazio angusto dove si affaccenda. È un pensatore, un veicolo di idee, un trasmettitore di parole, un cospiratore, un sognatore. Un uomo anonimo guidato da istinti semplici: fame, avidità, lussuria. Una creatura infelice, perseguitata che lancia una sfida al Faust di Goethe.



Mercoledì 18 gennaio, ore 19.00 e 21.30

TOMBOY

GB/Germania/Canada, 2011, col., 93’

versione originale francese s/t italiano

Regia: Céline Sciamma

Con: Zoé Héran, Malonn Lévana, Jeanne Disson, Sophie Cattani, Mathieu Demy

Protagonista di "Tomboy" (inglese per “maschiaccio”) è Laure, 10 anni, appena arrivata in un nuovo quartiere di Parigi con i genitori e la sorella più piccola, Jeanne. Un po’ per gioco, un po’ per realizzare un sogno segreto, Laure decide di presentarsi ai nuovi amici come fosse un maschio, Mickael: il modo in cui si veste e si pettina, l’impeto con cui si azzuffa e gioca a calcio, non sembrano lasciar dubbi sulla sua identità e Mickael è accettato nella comitiva. L’inizio della scuola però è dietro l'angolo e il gioco dei travestimenti si complica, tanto più che i genitori sono all’oscuro di tutto e Laure/Mickael ha stretto un legame speciale con la coetanea Lisa... "Tomboy" ha vinto il Teddy Award all’ultimo Festival di Berlino e ha trionfato al 26° Torino GLBT Film Festival.

Ingresso unico: 4 Euro

Organizzazione & Info:
Bonawentura | Teatro Miela
Piazza Duca degli Abruzzi n. 3 | 34132 Trieste
tel 040 365119
www.miela.it |teatro@miela.it

La Cappella Underground
Piazza Duca degli Abruzzi n. 3 | 34132 Trieste
tel 040 3220551
www.lacappellaundergroung.org
info@lacappellaunderground.org

Leggi le Ultime Notizie >>>