Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 04 Dicembre 2011

Bookmark and Share

Si presenta il volume “Incontro ad Aquileia”, le ricerche storiche di don Gilberto Pressacco

Associazione Culturale don Gilberto Pressacco (logo)

Udine (UD) - Si presenta mercoledì 7 dicembre, alle 12.15 nella Sala Ventaglio di Palazzo Belgrado, sede della Provincia di Udine, il volume “Incontro ad Aquileia”, esaustiva pubblicazione dedicata agli studi e alle ricerche di Gilberto Pressacco, focalizzata in particolare sulle origini e le peculiarità del Cristianesimo aquileiese. Curato dal docente e giornalista Luca De Clara, il volume, edito Forum, è realizzato per iniziativa dell’associazione culturale don Gilberto Pressacco nell’ambito del progetto Maqôr 2011, e include una prefazione di Giancarlo Tonutti e una postfazione di Angelo Vianello. Si tratta di una pubblicazione rivolta in primo luogo agli studenti degli istituti superiori della provincia di Udine, nei quali il libro sarà veicolato dalle prossime settimane.

Proprio per questo, l’associazione culturale don Gilberto Pressacco ha scelto di presentarla contestualmente ai lavori dell’assemblea della Consulta provinciale degli Studenti, che si riunirà mercoledì alle 11.30 a Palazzo Belgrado. Alla presentazione di “Incontro ad Aquileia” interverranno il presidente dell’associazione, prof. Flavio Pressacco, il docente referente della Consulta provinciale degli Studenti prof. Emanuele Bertoni, e alcuni studenti, in rappresentanza della Consulta provinciale cui afferiscono oltre 20mila studenti della provincia di Udine. Il volume “Incontro ad Aquileia” è realizzato con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, della Provincia di Udine, dei Comuni di Aquileia, Codroipo e Sedegliano.

«Coniugando competenze di teologia,pratica corale, storia della musica e della danza – spiega Flavio Pressacco, presidente dell’associazione culturale dedicata a don Gilberto - lo storico friulano ha dato un importante contributo alla comprensione dei meccanismi di evangelizzazione dell'alto Adriatico. A partire dai risultati di quelle ricerche, il libro offre una chiave preziosa per rileggere il peculiare tratto di identita’ mediterranea, frutto di una particolare mediazione fra Cristianesimo ed Ebraismo, per secoli rimasto sepolto nei rituali arcani delle campagne friulane. Ci è sembrato importante che questa pubblicazione potesse arrivare al mondo dei giovani delle scuole superiori, per favorire la consapevolezza del patrimonio della cultura e delle radici friulane».

“Incontro ad Aquileia” si dipana dunque sulle tracce dei Terapeuti di Alessandria d’Egitto tra storia e leggenda, prende in esame la diffusione del cristianesimo fra Alessandria ed Aquileia e le analogie fra i Terapeuti e l’agro aquileiese, mette a fuoco le matrici giudaiche del cristianesimo aquileiese e il culto del Sabato, segue le tracce dell’antica fede aquileiese, ripercorre l’evangelizzazione contrastata di San Marco e San Paolo, racconta la “rusticitas” e il “Maqôr”. Sfila così, pagina dopo pagina, un’appassionata carrellata dei topoi via via indagati e messi in collegamento da Gilberto Pressacco: un prezioso mosaico per ritrovare le trame della friulanità in rapporto alla Chiesa delle origini.


INFO: www.pressacco.org

Leggi le Ultime Notizie >>>