Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 27 Novembre 2011

Bookmark and Share

I lunedì dello Schmidl: secondo appuntamento con Franco Russo, "The man I love"

Franco Russo

Trieste (TS) - "Franco Russo: «the man I love»" è il titolo del libro di Silvia Fabian Russo che sarà presentato lunedì 28 novembre, per il secondo appuntamento con l’edizione 2011-2012 dei “Lunedì dello Schmidl”, manifestazione promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste e realizzata, a cura del conservatore dello “Schmidl” Stefano Bianchi, dalla Direzione Area Cultura / Civici Musei di Storia e Arte con la collaborazione della Scuola di Musica 55 – Casa della Musica di Trieste.

La presentazione, a cura di Sergio Cimarosti, avrà luogo presso la Sala “Bobi Bazlen” al piano terra di Palazzo Gopcevic (via Rossini 4), con inizio alle ore 17.30.

Introdotti da Stefano Bianchi, intervengono l’autrice, il Direttore della Casa della Musica Gabriele Centis, il pianista Lorenzo Cossi, i vincitori del «Premio Franco Russo 2011» Emanuele Grafitti e Daniele Raimondi. L’attrice Marzia Postogna leggerà alcuni passi del libro, il ricavato della vendita del quale sarà devoluto in beneficenza a favore della Comunità di San Martino al Campo, rappresentata nell’occasione dal suo Presidente Claudio Calandra di Roccolino.

Pianista, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra, Franco Russo è nato a Trieste nel 1931 ed è morto a Roma nel 2005; durante gli anni ‘50 e ‘60 ha caratterizzato la scena triestina del jazz e della musica leggera sia come solista che con diverse formazioni strumentali fra cui l’Orchestra Franco Russo, formata da una quindicina di musicisti di altissimo livello che accompagnavano cantanti di spicco come Miranda Martino, Achille Togliani, Tony Dallara, Wilma De Angelis, ecc. svolgendo molta della sua attività artistica in seno alla RAI di Trieste.

Trasferitosi a Roma nel 1969, ha affiancato l’attività di direttore d’orchestra, compositore ed arrangiatore per le orchestre della Rai di Roma, Milano e Torino con l’impiego di pianista accompagnatore al Conservatorio di Frosinone e di Roma. Fra le innumerevoli collaborazioni si ricordano quella con Garinei e Giovannini, con Milva, Gino Bramieri, Renato Rascel, Gigi Proietti, Nadia Cassini, Gianni Ferrio ecc.

L’ingresso alla manifestazione è libero fino a esaurimento dei posti disponibili.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>