Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 23 Novembre 2011

Bookmark and Share

"Gli occhi dell'Africa" presenta a Cinemazero il film “Soltanto il mare” di Dagmawi Yimer

Gli occgi dell'Africa - locandina rassegna

Pordenone (PN) - La quinta edizione della rassegna “GLI OCCHI DELL’AFRICA” - retrospettiva di cinema africano realizzata da Cinemazero con la Caritas di Pordenone, la cooperativa L’AltraMetà, Odeia e Time for Africa – prosegue con uno degli appuntamenti più attesi dell’intera rassegna, in programma domani, giovedì 24 novembre in Sala Grande di Cinemazero (ore 20.45).

Al centro della proiezione, uno dei temi più ‘caldi’ di questa V edizione: lo sguardo de “Gli occhi dell’Africa” si sofferma, infatti, su Lampedusa, filmata da chi ha avuto salva la vita proprio grazie a quest’isola, come documenta il film “Soltanto il mare”, firmato da Dagmawi Yimer, insieme a Giulio Cederna e Fabrizio Barraco (Premio del pubblico SalinaDocFest 2010 Vincitore per la sezione Viaggiatori emigranti Festival del Cinema Africano di Verona 2010).
Dagmawi Yimer - presente alla proiezione - è sbarcato a Lampedusa il 30 luglio del 2006, dopo tre giorni di navigazione su una piccola imbarcazione di fortuna.

Nei sette giorni che trascorrerà chiuso nell’ex centro di accoglienza vicino all’aeroporto, non incontrerà nessuno e oltre la rete di recinzione potrà vedere soltanto il via vai degli aerei dei turisti. Qualche anno dopo, intrapreso un percorso da filmaker, Dag torna a Lampedusa con la videocamera per filmare l’isola che gli ha salvato la vita, parlare con i suoi abitanti, muoversi indisturbato. Filmando gli isolani ha modo di scoprire che Lampedusa è l’opposto di come l’aveva immaginata al suo arrivo. E scopre che sull’isola non nasce più nessuno: anche i giovani lampedusani, in fondo, sono tutti immigrati...

A precedere il film, il cortometraggio “Abandon de poste” di Mohamed Bouhari (Marocco/Belgio 2010), un duello silenzioso tra una guardia di sicurezza e una statua africana a grandezza d’uomo. Uno staziona davanti ad un edificio, l’altro è incatenato all’ingresso di una galleria d’arte...

Per informazioni: Cinemazero (tel. 0434 520404) e Caritas diocesana (tel 0434 221222) o www.cinemazero.it o www.caritaspordenone.it.

Leggi le Ultime Notizie >>>