Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Il Rinascimento di Pordenone Con Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto
Pordenone
Dal 25/10/19
al 02/02/20
Mostra Pordenone
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
Concerti Aperitivo: 17 novembre 2019, Gorizia, Trio flauto, viola e violoncello
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 17/12/19
Tommaso Bisiak

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

 

Notizie > Attualità > 16 Novembre 2011

Bookmark and Share

Ricco di eventi il programma del 22° anniversario della Convenzione sui diritti dell'infanzia

Convenzione internazionale sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza

Trieste (TS) - Un ricco programma di appuntamenti organizzato dall’Area Educazione, Università e Ricerca del Comune di Trieste prenderà il via da giovedì 17 fino a martedì 22 novembre, nella settimana di ricorrenza del 22esimo anniversario della firma della Convenzione internazionale sui diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza. Lo ha annunciato stamane l’assessore comunale all’Educazione Antonella Grim, assieme a due importanti novità: il lancio della Consulta Giovani, il 20 novembre, dalle 17.30, al Teatro Miela e in Municipio, con la seduta del Consiglio comunale per bambini e ragazzi, il 21 novembre, con inizio alle 17.30.

All’incontro sono intervenuti il presidente del Consiglio comunale Iztok Furlanic, il direttore di Area Enrico Conte, il coordinatore dei Poli di Aggregazione Giovanile Eugenio Bevitori, la coordinatrice pedagogica dei Servizi Educativi Antonella Brecel e numerosi collaboratori ed educatori.

“Con queste nuove ‘aperture’ – ha detto l’assessore Grim –vogliamo favorire la partecipazione dei giovani secondo il principio della ‘cittadinanza attiva’ affinché prendano in mano il proprio presente entrando, ciascuno con il proprio ruolo, competenza e passione, nella vita delle ‘istituzioni’, dei luoghi delle decisioni necessari per contribuire fattivamente alla costruzione del futuro di tutti. In questa importante fase, i giovani che aderiranno alla Consulta contribuiranno in prima persona a farlo funzionare: con l’approvazione da parte del Consiglio comunale il 4 agosto 2011 dello Statuto della Consulta, ne è stato sottolineato il valore sperimentale, per cui nel primo anno di lavori, il gruppo di giovani che deciderà di farne parte, testerà e valuterà il documento, proponendo modifiche e arricchimenti. E potranno disporre della sede presso il ricreatorio “E.Toti””.
Alla Consulta possono iscriversi i giovani dai 15 ai 25 anni, singolarmente o in gruppi (associazioni giovanili, scuole, gruppi sportivi).

Domenica 20 novembre, al Teatro Miela, è previsto un concerto di apertura con le iscrizioni alla Consulta Giovani: dalle 17.30 alle 19, esibizione dei gruppi emergenti Freebirds, Indigo, Shoeless.Dalle 19 alle 20, aperitivo e buffet e a seguire una tavola rotonda sulla partecipazione.Dalle 21 alle 23, guest star “Bugo”. (Info: Poli di Aggregazione Giovanile/www.ricreatoti.it/pologiovanile_toti@comune.trieste.it/tel.040-3485818-lun. e sab. 14.30-19.30).
L’iniziativa è realizzata nell’ambito dei Piani Locali Giovani-Città Metropolitane, promossi e sostenuti da Dipartimento della Gioventù-Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con l’Anci.

Il presidente Iztok Furlanic ha posto l’accento sull’ importanza dell’ingresso dei ragazzi in Consiglio comunale: “E’ una grande apertura al mondo giovanile per accrescere la loro rappresentatività accorciando la distanza che li separa dall’istituzione e dar voce così alle loro idee in modo responsabile. Per il primo consiglio comunale del 21 novembre – a cui parteciperanno tutti i consiglieri - sono già pervenute molte adesioni da parte delle scuole, pertanto ripeteremo l’appuntamento il 12 dicembre, visto il successo di partecipazione. Contiamo di creare un vero e proprio Consiglio comunale per ragazzi, per dare modo di mettere in pratica le direttive della Consulta”.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste


Leggi le Ultime Notizie >>>