Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > AttualitĂ  > 12 Novembre 2011

Bookmark and Share

Presentato all'Istituto "Galvani" il progetto formativo dell'associazione TRC Racing

Emiliano Edera, assessore comunale allo Sport

Trieste (TS) - Un’interessante e utile esperienza formativa a scopo didattico, nell’ambito dell’anno scolastico 2011/2012, è stata avviata con i ragazzi dell’Istituto professionale per l’industria e l’artigianato “Galvani” di via delle Campanelle, promossa dall’associazione sportiva dilettantistica TRC Racing, tramite il suo comparto locale TRC Trieste. Un progetto già testato in altri Comuni del Triveneto con soddisfazione delle Istituzioni e dei partecipanti.

Alla presentazione sono intervenuti i presidenti del TRC Claudio Zamuner e della sezione locale Alessandro Spunton, dirigenti e docenti dell’Istituto e i ragazzi della classe III della sezione Meccanici, presenti anche numerosi allievi della quarta e quinta, e l’assessore comunale allo Sport Emiliano Edera.

Tema centrale dell’iniziativa – è stato spiegato – sarà lo studio approfondito di un motore Peugeot 1600 cc 4 cilindri, tramite il suo completo smontaggio, e quindi il suo esame in tutti i suoi particolari, prelevando poi testata e albero motore per portarli a un centro di rettifica specializzato dove sarà sottoposto ad alcune importanti lavorazioni. In una fase successiva, gli stessi pezzi verranno riconsegnati al “gruppo di lavoro”, con un breve aggiornamento da parte di un addetto della TRC sui vantaggi della lavorazione fatta. Al “gruppo” degli allievi verranno quindi forniti anche un kit completo di guarnizioni, bronzine, fasce elastiche e tutto quanto necessario al riassemblaggio del motore.

Si passerà quindi alla consegna all’Istituto scolastico di una vettura (Peugeot 106, appositamente allestita per le competizioni) sulla quale poter effettuare la ricollocazione del motore riassemblato ma anche il successivo montaggio degli organi accessori, quali i manicotti per l’impianto di raffreddamento, semiassi, leveraggi cambio, impianto elettrico ecc.

Infine, questa vettura, così ‘confezionata’ dagli allievi del Galvani, sarà trasferita presso un’officina specializzata che effettuerà un controllo accurato prima dell’avviamento del motore. “Passaggio” questo indispensabile per giungere alla fase finale “esterna” del Progetto che prevede l’uscita della vettura, nell’ambito di una “gita scolastica”, fino a un’autofficina di San Martino al Tagliamento, dove il mezzo sarà sottoposto al necessario rodaggio e controllo, nonchè alla mappatura della centralina con prova al banco (passaggio che sarà ripetuto più volte, fino a trovare il rapporto di potenza desiderato), preludio questo al vero e proprio debutto della vettura, nel marzo del prossimo anno, nella gara del campionato su pista di Formula Driver presso il circuito “Valle Hierschel” di Precenicco, dove, alla presenza di tutti gli allievi e dei docenti, l’auto verrà condotta da un pilota triestino.

Al termine dell’incontro, l’assessore Edera si è vivamente complimentato con gli ideatori dell’iniziativa “che è in grado di unire – ha detto – l’insegnamento squisitamente pratico della meccanica motoristica al fascino della diretta messa a punto e quindi ‘in pista’ di un’automobile da competizione”.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>