Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Teatro > 21 Ottobre 2011

"Teatro a Leggìo": 7 appuntamenti nella nuova Stagione dell’Associazione Amici della Contrada

Maria Grazia Plos, presidente dell'Associazione Amici della Contrada

Trieste (TS) - Presso la Sala Giorgio Polacco, in via Limitanea 8, è stato presentato il nuovo cartellone dell’Associazione Amici della Contrada per la stagione 2011/2012. Sono intervenuti Maria Grazia Plos, presidente dell’Associazione, Ariella Reggio vice presidente, Paolo Quazzolo, direttore organizzativo e Livia Amabilino, presidente della Contrada - Teatro Stabile di Trieste.

Fondata nel 1998, l’Associazione culturale Amici della Contrada ha raccolto, in anni di intensa attività, un numero crescente di consensi sia da parte del pubblico - che è progressivamente cresciuto - sia da parte delle istituzioni, che hanno reputato le iniziative del sodalizio degne di attenzione.

Sorti con l’intendimento di diffondere la cultura teatrale e di sostenere l’immagine della Contrada, gli Amici propongono da sempre svariate attività, dagli incontri con gli attori alle mostre, dalle presentazioni di spettacoli alle serate multimediali, dalla produzione di pubblicazioni sullo spettacolo, sino alle serate di “Teatro a Leggìo”, che costituiscono l’attività che ha reso celebre l’Associazione. L’iniziativa, infatti, si è vivacemente imposta all’attenzione del pubblico cittadino - e non solo - divenendo così uno degli appuntamenti irrinunciabili tra le manifestazioni culturali offerte a Trieste. E, tra i motivi di vanto del “Teatro a Leggìo”, anche i numerosi tentativi di imitazione che, tuttavia, non hanno mai saputo eguagliare la qualità dell’originale.

Il cartellone del “Teatro a Leggìo” 2011/2012, che si terrà al Teatro Orazio Bobbio, proporrà – nonostante il momento difficile – un appuntamento in più rispetto le passate stagioni. Quest’anno infatti sono previste sette serate che, come di consueto, spaziano dai classici ai testi di autore contemporaneo, dalla drammaturgia italiana a quella europea e nord-americana.

Il “Teatro a Leggìo”, che si realizza grazie al contributo della FondazioneCRTrieste, della Provincia di Trieste e con il patrocinio del Comune di Trieste, prenderà avvio lunedì 24 ottobre alle ore 17.30 con un grande classico della drammaturgia nord-americana: "Uno sguardo dal ponte" di Arthur Miller, nella riduzione di Alba Noella Picotti. Il celebre dramma sarà diretto da Marisandra Calacione, mentre sulla scena si muoverà un nutrito cast di attori: Maurizio Zacchigna, nei panni del protagonista Eddie Carbone, Elke Burul, Enza De Rose, Francesco Gusmitta, Manuel Fanni Canelles, Lorenzo Zuffi e Andrea Tich.

Il secondo appuntamento proporrà, il 14 novembre, un altro grande classico, questa volta della drammaturgia nord-europea: "La signorina Giulia" di August Strindberg. A dirigere il complesso lavoro sarà Francesco Macedonio.

Le ricorrenze sveviane saranno celebrate dagli Amici della Contrada il 5 dicembre, con la proposta de "Le teorie del conte Alberto", uno dei testi di Italo Svevo meno conosciuti e che attende ancora una vera e propria messa in scena. Sarà l’occasione per testare il valore e la funzionalità scenica di questa interessante commedia, la cui regia è affidata a Maurizio Zacchigna.

Il nuovo anno prenderà avvio il 9 gennaio quando Maria Grazia Plos interpreterà l’intenso monologo di Carlo Tolazzi "Resurequie". Proposta alcuni anni fa dagli Amici nella prestigiosa sede del Ridotto del Teatro Verdi, la pièce giunge ora attesissima sul palcoscenico del Bobbio.

Il 6 febbraio Elke Burul dirigerà "I parenti terribili" di Jean Cocteau, aprendo così una parentesi su uno dei drammaturghi francesi più interessanti del Novecento.

Sarà ancora Maurizio Zacchigna in cabina di regia per dirigere l’esilarante "Ex", testo di Aldo Nicolaj, autore tra i più significativi della drammaturgia italiana del secondo Novecento, che approda per la prima volta sul palcoscenico del Leggìo il 12 marzo.

La stagione si concluderà il 23 aprile con il consueto appuntamento che Ariella Reggio dedica ogni anno al pubblico degli Amici della Contrada: "Comodamente dalla poltrona di casa vostra", un monologo di Michele Ainzara (che dirigerà anche la lettura) divertente ma anche denso di un forte impegno sociale. La storia è quella di una pensionata che viene raggirata da una televenditrice senza scrupoli.

Come sempre a interpretare i testi a leggìo sarà chiamato un gruppo di attori che ormai ha maturato vasta esperienza in questa particolare e raffinata forma di teatro: Ariella Reggio, Maria Grazia Plos, Adriano Giraldi, Maurizio Zacchigna, Elke Burul, Marzia Postogna, Lorenzo Zuffi, Paola Saitta, Paola Bonesi e molti altri ancora.

Accanto al cartellone di “Teatro a Leggìo”, l’Associazione proporrà una serie di altri appuntamenti culturali, al momento in fase di progettazione.

Le sottoscrizioni all’Associazione possono essere rinnovate presso il Teatro Orazio Bobbio (lunedì e venerdì dalle 10 alle 12; mercoledì dalle 16 alle 18). La quota associativa è di 18 euro (15 per gli abbonati alla Contrada).

Informazioni: 040.390613; info@amicicontrada.it; www.amicicontrada.it.

Leggi le Ultime Notizie >>>