Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 06 Settembre 2011

Provincia di Trieste: illustrata l'iniziativa "Confini aperti- Odprta meja"

Palazzo Galatti, sede della Provincia di Trieste

Trieste (TS) - Si estende alla Croazia l’iniziativa "Confini aperti- Odprta meja": sabato prossimo, 10 settembre, la manifestazione che da oltre trent’anni collega idealmente i comuni di Hrpelje - Kozina e S. Dorligo della Valle – Dolina, raggiungerà e coinvolgerà Lanisce, lungo il confine sloveno-croato.

A darne l’annuncio è stata oggi la presidente della Provincia di Trieste, Maria Teresa Bassa Poropat, insieme ai sindaci dei comuni interessati Fulvia Premolin, Zvonko Bencic Midre e Neven Mikac, alla presenza dell’europarlamentare Debora Serracchiani e al presidente del Consiglio provinciale Maurizio Vidali.

“L’estensione del percorso di amicizia e di collaborazione che lega da sempre Italia e Slovenia, include ora anche la Croazia – ha detto Bassa Poropat – e diviene simbolo del processo di integrazione europea in atto, emblema di un’Europa unita senza confini”.

“Si tratta di un passaggio significativo – ha aggiunto Fulvia Premolin – frutto di un intenso quanto proficuo rapporto di collaborazione, iniziato più di un anno fa tra noi e i comuni di Hrpelje – Kozina e Lanisce. E’ nato così "Confine aperto nella Cicarija - Odprta meja v Cicariji", percorso che culminerà con la firma di un protocollo d’intesa tra i comuni nella stessa giornata di sabato”.

Il 10 settembre, dalle 8 alle 19, muniti di un documento di riconoscimento, sarà permesso a tutti coloro che partecipano alla manifestazione l'attraversamento del confine in bicicletta sul sentiero di montagna attraverso i monti Zabnik e Ostriè e a piedi lungo la strada Golac – Vodice nel periodo. Qui alle 12.00 i sindaci dei tre comuni, alla presenza di Maria Teresa Bassa Poropat si stringeranno simbolicamente la mano. Alle ore 15.00 a Golac, la sigla del Protocollo d’intesa e a seguire una breve parentesi musicale con l’esibizione del gruppo folkloristico Brkini, del gruppo vocale femminile Lanišæe e del Gruppo di mandolini Breg.

Soddisfazione è stata espressa dai sindaci di Hrpelje – Kozina e Lanišće e dall’europarlamentare Debora Serracchiani: “Iniziative di questo genere precedono e consolidano il processo di unificazione europea che, malgrado il momento di difficoltà economica come quello attuale, deve andare avanti”. “Con l’ingresso della Croazia nella Ue il 1° luglio 2013 – ha infine ricordato l’europarlamentare - cadrà quel confine innaturale che divide attualmente in due l’Istria ricongiungendola nella comune patria Europa”.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Provincia di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>