Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > AttualitĂ  > 02 Settembre 2011

Bookmark and Share

Oltre 54mila presenze alle manifestazioni estive organizzate dal Comune di Trieste

di Claudio Bisiani

Un momento della conferenza stampa (foto: Ufficio Stampa Comune di Trieste)

Trieste (TS) - Affluenza record alle manifestazioni estive promosse dal Comune di Trieste. Si attesta infatti a 54.099 il numero di presenze alle rassegne, ai festival e alle variegate proposte culturali che hanno accompagnato l'estate 2011 dei triestini e dei turisti in visita alla nostra città. Il bilancio finale di una stagione a dir poco soddisfacente è stato tracciato stamattina, nella Sala giunta del palazzo municipale, dal sindaco del capoluogo giuliano Roberto Cosolini, dall'assessore alla cultura Andrea Mariani e dal direttore dei Civici Musei di Trieste Adriano Dugulin.

Fra i dati più interessanti le quasi 3.000 presenze ai sei spettacoli di “TriestateSePotete” alle biblioteche “Mattioni” e “Quarantotti Gambini”, i 1.600 spettatori di “Serestate Ovunque” (a Barcola, Servola e Borgo San Sergio) ed i 6.000 “aficionados” ai concerti di “TriesteLovesJazz” in piazza Hortis. Al di là di ogni più rosea previsione il numero di presenze a “Musei di Sera”, ben 13.475, con una media di 1.348 persone a serata, mentre gli spettatori degli eventi allestiti al Castello di San Giusto si attestano a quasi 20mila unità. Al top il concerto dei Pinkover (1.900 presenze), seguito da quello di Steve Lukather (1.450) e dallo spettacolo del Pupkin Kabarett (1.079). Passando a piazza Unità, sono stati 4000 i paganti per il concerto di Battiato e 4.500 gli spettatori alla performance di Dana Fuchs (a ingresso libero). Più che soddisfacente, infine, il risultato del "ritorno" del cinema a San Giusto: oltre 3.000 spettatori alle sette proiezioni in cartellone ("Benvenuti al Sud" il film più visto con 609 paganti).

«Siamo estremamente soddisfatti della risposta della cittadinanza ad un'offerta culturale che abbiamo in parte ereditato dalla precedente amministrazione e in parte adattato e arricchito in corsa - ha esordito Roberto Cosolini -. Un'offerta culturale diversificata, ma sempre con un profilo di eccellente livello, tanto che mi rallegra constatare come il grande pubblico abbia saputo apprezzare eventi di spessore e di contenuto medio-alto».
«Il successo ottenuto quest'anno in tutte le manifestazioni proposte - ha aggiunto il sindaco di Trieste - non può che essere uno stimolo per arricchire ulteriormente il cartellone della prossima estate, rivolto a coloro che per svariati motivi resteranno in città, ma con un occhio di riguardo anche ai turisti che arriveranno a Trieste».

Sulla stessa linea d'onda le considerazioni dell'assessore Andrea Mariani, che ha sottolineato l'importanza di proposte culturali di qualità soprattutto come magnete e richiamo turistico per la città. «Il programma di eventi dell'estate 2011 è stato adattato in corso d'opera – ha detto Mariani -, ma contiamo di realizzarne uno per il 2012 che riesca a coinvolgere maggiormente i rioni e possa abbracciare l'intero territorio comunale».

Anche Adriano Dugulin, direttore dei Civici Musei triestini, ha evidenziato i numeri straordinari di affluenza raggiunti in particolare da alcune manifestazioni. Su tutte “Musei di Sera”, che in dieci appuntamenti ha registrato 13.475 presenze con un aumento del 30% rispetto alla passata edizione. «Un dato davvero eccezionale - ha spiegato Dugulin - che si aggiunge a quello altrettanto buono di “Marestate” al Museo del Mare e degli incontri per i ragazzi e le famiglie svolti nelle biblioteche comunali».

In chiusura di conferenza stampa il sindaco Cosolini, l'assessore Mariani e il direttore Dugulin hanno ricordato il contributo prezioso e fondamentale dei volontari – una decina perfino “minorenni” – «che hanno permesso lo svolgimento fattivo degli eventi e il raggiungimento di quest'ottimo risultato».

Leggi le Ultime Notizie >>>