Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Teatro > 27 Febbraio 2007

Bookmark and Share

Alla Sala Bartoli c’è “Bobo e l’Isola dei Pirati”

Andrea Andolina

Trieste (TS) - Andrà in scena dal 24 al 28 febbraio alla Sala Bartoli di Trieste - il 26, 27 e 28 alle ore 10.30 per le scuole e il 24 e il 25 pomeriggio (rispettivamente alle ore 17.00 e alle ore 16.00) in due rappresentazioni aperte al pubblico - lo spettacolo teatrale per bambini “Bobo e l’Isola dei Pirati”, atto unico scritto e diretto da Andrea Andolina e Valentina Burolo. Protagonisti in scena Dario Penne, Riccardo Peroni, Simone Veronese, Vincenzo Guida, Laura Lisanti, Andrea Andolina e Valentina Burolo in un testo che si pone idealmente tra “Peter Pan” di James Barrie e “L’Isola del Tesoro” di Louis Stevenson. Musiche a cura di Alberto de Polojac, scene di Alessandro Starc e costumi di Benedetta Schepis.
Protagonisti della storia, che farà viaggiare lo spettatore nel tempo e nella fantasia ripercorrendo le rotte dei galeoni pirati alla ricerca di misteriosi amuleti e antichi tesori nascosti, sono due marinai, il capitan Bobo a capo della sua ciurma e il suo eterno secondo Krock, che non vede l’ora di ammutinarsi e impadronirsi del comando della nave. E l’occasione arriva quando i due topi Acquafogna e Dentistretti offrono a Krok una mappa che lo condurrà all’isola dei pirati dove si trova un uovo magico il cui possessore potrà comandare la ciurma (composta da pupazzi tra i quali il beniamino dei bambini Bobo - protagonista della trasmissione televisiva “Viaggiando con Bobo” in onda le domeniche mattina alle 10.14 sulla Rai regionale) e trasformarne i componenti da pupazzi in marinai in carne e ossa. Una trasformazione dal forte simbolismo: i pupazzi infatti rappresentano i sogni dei bambini, e tramutarli in esseri umani significa ucciderne i sogni. Per riuscire nel suo intento malvagio, Krock dovrà impadronirsi dell’uovo magico nascosto sopra un’isola deserta sperduta nell’oceano. Per convincere il capitano a fare rotta verso l’isola, Krock dovrà inventare una frottola, e raccontare che sull’isola ci sono tesori mai visti. Ma al loro arrivo, i protagonisti della storia troveranno ad attenderli una sorpresa: un pirata dal nome Piediscalzi che rovescerà le sorti della vicenda...
Ma la lotta tra il bene e il male e la fantasia e la realtà celerà molte sorprese.

Leggi le Ultime Notizie >>>