Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > AttualitĂ  > 19 Febbraio 2007

Bookmark and Share

MiciAmici: il Gattile festeggia con un libro

di Claudio Bisiani

Margherita Hack

Trieste (TS) - Riflettori puntati su Sua Maestà il Gatto. Quello appena trascorso a Trieste, è stato un fine settimana dedicato all’animale probabilmente più amato nella nostra città. Fra le varie manifestazioni in programma, al Teatro Miela, si è svolta infatti la Festa del Gatto “MiciAmici 2007” con incontri, proiezioni, musica e spettacoli che hanno visto la partecipazione, fra gli altri, di Margherita Hack, Ariella Reggio, Pino Roveredo, Susanna Huckstep e Andro Merkù. L’evento ha fatto da cornice al vero primo attore della manifestazione: l’associazione Il Gattile onlus fondata e diretta da Giorgio Cociani.
Cociani, autentica anima del sodalizio da anni in prima linea nella difesa e cura delle migliaia di gatti a Trieste, ha presentato per l’occasione il volume “Il Gattile e dintorni 1996-2006. Dieci anni di protezionismo”. Il libro, come ha sottolineato lo stesso autore, fotografa l’ultimo decennio di attività svolta dai tanti e appassionati volontari del Gattile, attraverso la lotta al randagismo, la campagna di sterilizzazione e la recente creazione di un’oasi felina in via Costalunga. «Un racconto illustrato – ha detto Cociani – sul mondo dei gatti che non sempre è però chiaro ai non addetti ai lavori. Soprattutto perché l’amore verso questo felino nella nostra città è diventato, per molti aspetti, un vero problema sociale. Oggi fortunatamente, dopo dieci anni, grazie ad una maggiore consapevolezza e informazione, alla campagna di sterilizzazione messa in atto e a numerosi interventi per salvare molte colonie feline che vivevano in aree degradate del territorio, la situazione è un po’ migliorata».
Il volume, presentato venerdì scorso nella sala Giunta del Comune, si avvale della significativa prefazione dell’astrofisica Margherita Hack, da sempre innamorata dei gatti, ed è stato curato, nella sua elegante veste grafica ed editoriale, dall’architetto Marianna Accerboni. «Una favola buona – ha aggiunto a riguardo Accerboni – per avvicinare grandi e piccini al mondo dei gatti e dei gattari, raccontando la storia di un uomo, Giorgio Cociani, che con la sua associazione sta dedicando tante energie in difesa di questi animali, in particolare quelli più sfortunati». Anche l’assessore Michele Lobianco, presente con Bruna Ortolani (rappresentante dell’ufficio zoofilo) alla conferenza stampa di presentazione, ha messo in evidenza il grande amore e le tante iniziative a favore dei gatti che Cociani - definito «un vero benefattore» - sta da molti anni portando avanti assieme all’amministrazione comunale.

Leggi le Ultime Notizie >>>