Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 15 Febbraio 2007

Bookmark and Share

M’illumino di meno: eventi culturali nell’Isontino per la Giornata Internazionale del Risparmio Ener

risparmio energetico

Gorizia - Monfalcone (GO) - Il 16 febbraio Caterpillar propone la terza edizione di "M'illumino di meno", Giornata Internazionale del Risparmio Energetico. Si tratta dell'anniversario dell'entrata in vigore del protocollo di Kyoto e lo si festeggia cercando di risparmiare la maggiore quantità possibile di energia. Il risparmio è la prima fonte d'energia disponibile.
Ogni luogo in cui l'essere umano svolge le sue attività giornaliere ha bisogno di energia. Non ci facciamo più caso, ma ogni nostra attività presuppone il consumo di energia artificiale. Quando accendiamo una lampadina, o il televisore, quando ci riscaldiamo o ci facciamo la doccia consumiamo energia. Per far sì che questa energia sia da noi utilizzabile vengono bruciate immense quantità di combustibili fossili con conseguente emissione nell'atmosfera di gas ad effetto serra (chissà quante volte avremmo sentito questa parola) ovvero Co2 o più semplicemente anidride carbonica o biossido di carbonio.
L'elevata quantità di anidride carbonica immessa in atmosfera va ad alterare dei sottili equilibri di cui la terra ha assolutamente bisogno, creando delle combinazioni e fattori nocivi per il nostro pianeta. E' stato anche stimato che la temperatura della terra entro un secolo potrebbe aumentare di 1-3 gradi centigradi. Qualcuno potrebbe pensare: "ma che m'importa tra un secolo si vedrà". Signori che state leggendo queste due righe: pensiamo anche ai nostri figli, alle generazioni che verranno! Abbiamo l'obbligo-dovere di pensare adesso a questo problema prima che sia troppo tardi. Questa sezione intende dare alcuni semplici consigli per un risparmio energetico che ci darà il doppio vantaggio di risparmiare soldi e far stare meglio il pianeta che ci ospita.
A questa iniziativa ha deciso di aderire anche il Coordinamento Regionale Enti Locali per la Pace del Friuli Venezia Giulia, un’associazione senza fini di lucro che è costituita da 42 Enti Locali. Si cercherà di sensibilizzare la popolazione regionale, dalle aziende ai privati cittadini, sull’importanza del risparmio energetico.
In occasione, a Gorizia, presso Palazzo Attems della Provincia, alle ore 18.00 si terrà “dal Buio alla luce”, vibrante monologo proposto, a lume di candela, dalla nota affabulatrice friulana Tiziana Perini. Si tratta di una narrazioni di genesi che segue un’ideale traccia geografica (dal nord degli Inuit al Giappone, dall’Africa all’Amazzonia, dal Mediterraneo al Friuli) attingendo alla tradizione dei popoli più diversi.
L’iniziativa è stata proposta dal CRELP FVG, dall’Assessore alla Pace della Provincia di Gorizia Marco Marincic, e dall’Assessore all’Ambiente della Provincia di Gorizia Mara Cernic, con la collaborazione di Voce Isontina.
La Provincia di Gorizia ha pensato inoltre di estendere l’invito non solo ai Comuni italiani, ma anche ad alcuni comuni sloveni contermini, di Nova Gorica, Miren-Kostaneveca, Sempeter-Vrtojba, Brda e Kanal a spegnere per un paio di minuti le luci di qualche monumento o edificio della città.
Il Comune di Monfalcone sosterrà “M’illumino di meno” lasciando al buio, dalle 18.00 alle 19.00, Piazza della Repubblica con la sua fontana e la medioevale Rocca della città e facendo inoltre una capillare campagna di sensibilizzazione nei rioni e nelle scuole, con i già noti manifesti dell’iniziativa nazionale. Il Comune di Tavagnacco aderirà provvedendo allo spegnimento dalle 18.00 alle 19.00 della Piazza di Prampero ed alla diffusione del decalogo sul risparmio energetico a tutti i dipendenti comunali, visibile anche sul sito del comune, così come il Comune di Romans d’Isonzo che spegnerà le luci di Piazza Candussi. Il CRELP invita tutti a spegnere le luci ed i dispositivi elettrici non indispensabili venerdì 16 febbraio alle ore 18.00.

Leggi le Ultime Notizie >>>