Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 06 Luglio 2011

Cinemazero: la programmazione settimanale dei film in sala e in piazza Calderari

"I BACI MAI DATI" di Roberta Torre (locandina film)

Pordenone (PN) - Ecco i film in programmazione dall'8 al 14 luglio nelle salette Totò e Pasolini di Cinemazero e nell'arena estiva di cinema all'aperto in piazza Calderari.

Venerdì 8 luglio 2011
SalaPasolini - 19.30-21.30 I BACI MAI DATI di Roberta Torre
Con il suo nuovo film Roberta Torre descrive il disperato tentativo della gente “comune” di aggrapparsi alla più esile parvenza di speranza per trovare la felicità o più semplicemente per sentirsi compresa.
SalaTotò - 19.15-21.15 TOURNEE di Mathieu Amalric
Francesi e americani, un impresario da quattro soldi che porta una compagnia di spogliarelliste in giro per un Paese che non gli appartiene. Mathieu Amalric sceglie una tipica storia da attore che non vuole allontanarsi troppo dal suo mondo. Il regista stesso interpreta Joachim, un uomo che una volta era uno dei protagonisti della produzione televisiva francese ma il cui carattere negli anni lo ha portato ad essere inviso a quel mondo, relegandolo agli spettacoli fuori Parigi. Joachim sta portando in giro per la Francia una compagnia di new bourlesque californiana, tra il successo delle serate e le difficoltà di muoversi in un mondo di gente che lo conosce e lo vuole evitare, sempre sognando di tornare nella capitale da vincitore. La truppa però è difficile da gestire, formata com'è da donne vitali e incontenibili, e come se non bastasse l'idea è di dirottare la tourneè per passare nella città dove i suoi figli vivono con la moglie da cui ha divorziato.
Chiostro Ex Convento San Francesco - 21.30 Ingresso libero. Proiezione del documentario "Tinissima. Il dogma e la passione". Alla presenza della regista Laura Martinez Diaz

Sabato 9 luglio 2011
SalaPasolini - 19.30-21.30 I BACI MAI DATI di Roberta Torre
SalaTotò - 19.15-21.15 TOURNEE di Mathieu Amalric

Domenica 10 luglio 2011
riposo

Lunedì 11 luglio 2011
SalaPasolini - 19.30-21.40 IN UN MONDO MIGLIORE di Susanne Bier
Oscar 2011 come miglio film straniero, In un mondo migliore è l'ultimo film di Susanne Bier, una delle registe scandinave più famose. Come in Dopo Il Matrimonio, la Bier imposta un racconto spola tra famiglia e diverse realtà: povertà e ricchezza. In un mondo migliore quindi è un viaggio a colpi di montaggio alternato tra l'Africa dei medici da campo e la Danimarca opulenta dei borghesi. Il film ha una marcia in più nelle interpretazioni degli adulti: Mikael Persbrandt, Trine Dyrholm e Ulrich Thomsen, entrambi già visti nel capolavoro Festen. In questo gioco al massacro dei buoni sentimenti, in questa cattiveria malcelata sembra di essere davanti a un grande film.
SalaTotò - 19.15-21.15 TOURNEE di Mathieu Amalric

Martedì 12 luglio 2011
SalaPasolini - 19.30-21.40 IN UN MONDO MIGLIORE di Susanne Bier di Roberta Torre
SalaTotò - 19.15-21.15 TOURNEE di Mathieu Amalric a Torre
Chiostro Ex Convento San Francesco - Ingresso libero. Festival FilmMakers al Chiostro per giovani registi emergenti. Cortometraggi e videoanimazioni

Mercoledì 13 luglio 2011
SalaPasolini - 19.30-21.40 IN UN MONDO MIGLIORE di Susanne Bier di Roberta Torre
SalaTotò - 19.15-21.15 TOURNEE di Mathieu Amalric a Torre
Cinema all'aperto piazza Calderari - 21.15. ingresso libero. QUALUNQUEMENTE di Giulio Manfredonia
… la parte “furba” del paese schiera l'uomo della provvidenza: Cetto La Qualunque, volgare, disonesto, corrotto, ma soprattutto fiero di essere tutto questo e molto di peggio. Il fine, e cioè la vittoria alle elezioni, giustifica interamente i mezzi, che in questo caso vanno dal comizio in chiesa, all'offerta di ragazze seminude come fossero caramelle scartate, all'incarceramento del figlio Melo in sua vece. Fino alla più sporca delle truffe... è un film violento, che non fa sconti e regala al “cattivo” una vittoria su tutta la linea. Il qualunquismo di questo imprenditore prestato alla politica, sempre allegro e in movimento da un abuso di potere ad un altro, menefreghista in teoria e in pratica...

Giovedì 14 luglio 2011
SalaPasolini - 19.30-21.40 IN UN MONDO MIGLIORE di Susanne Bier di Roberta Torre
SalaTotò - 19.15-21.15 THE KILLER INSIDE ME di Michael Winterbottom
Il vero American psycho non è uno yuppie dei rampanti anni Ottanta che abita in un attico dell'Upper East Side, ma uno sceriffo che amministra la legge nel profondo Texas dei prosperosi Fifties. Nel racconto originale "The Killer Inside Me" scritto da Jim Thompson nel 1952 non c'è alcuna traccia di possibile speculazione pseudo-sociologica. È puro pulp. Come puramente pulp è anche la trasposizione di Michael Winterbottom, che, dopo essere divenuto uno dei registi più quotati nei festival internazionali con un cinema di"TOURNEE" di Mathieu Amalric (locandina film) denuncia sociale, fatto di una cruda ricerca del realismo, nella sua prima incursione americana mette da parte ogni presupposto ideologico e si concentra realmente sulla "polpa", sulla matericità della sua matrice letteraria e affascina, turba e coinvolge come solo i grandi racconti sanno fare.

INFO/FONTE:
Ufficio Stampa Cinemazero
www.cinemazero.org

Leggi le Ultime Notizie >>>