Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 25 Giugno 2011

Bookmark and Share

Vinicio Capossela racconta “Marinai, profeti e balene” all’Università di Udine

Vinicio Capossela (foto di Elettra Mallaby)

Udine (UD) - All’indomani dell’atteso concerto in programma, nell’ambito del Festival Internazionale Udin&jazz, al Castello di Udine, Vinicio Capossela approda all’Università per raccontare il suo ultimo lavoro: “Marinai, profeti e balene”. L’incontro, dedicato agli studenti e agli insegnanti ma aperto al pubblico, si terrà lunedì 27 giugno, alle 11.30 nel parco di palazzo Antonini, in via Petracco 8 a Udine.

A introdurre e contrappuntare Vinicio Capossela ci sarà Davide Zoletto, ricercatore di pedagogia dell’Università di Udine. L’insolito appuntamento – a ingresso libero - è organizzato da Ateneo friulano, Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia – progetto teatroescuola, Euritmica-Udin&Jazz 2011, in collaborazione con il Conservatorio “Jacopo Tomadini”.

La mattinata in compagnia di Vinicio Capossela rientra nel più ampio contesto delle iniziative di teatroescuola in vista del prossimo anno scolastico. Le attività del progetto che l’ERT dedica alla scuola nel 2011/2012 saranno accomunate dal tema del “racconto”: un bisogno, soprattutto dei bambini che, proprio attraverso il racconto, lasciano aperta una breccia permettendo agli adulti di entrare nel loro mondo. Gli artisti, alcuni più di altri, creano un contatto attraverso il quale i bambini si riconoscono.
Tra questi artisti rientra sicuramente Vinicio Capossela, un genio del panorama musicale italiano di oggi: il suo stile visionario e fiabesco, le sue atmosfere ora malinconiche ora circensi, i suoi riferimenti alle più disparate storie popolari e intime ne fanno uno dei più originali narratori del nostro tempo, come dimostra il suo nuovo, monumentale lavoro “Marinai, profeti e balene”. Mare: mitologia, canzone di gesta, simbolo del fato, sfida al destino, scenario di passioni umane, organismo vivente, acquario abissale, spettri, presagi, voci di marinai, uragani, naufragi... queste le atmosfere di cui narra l’autore, con echi a Melville e Conrad, rimandi a Omero e aiEnte Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia (logo) testi sacri e mitologici. Un lavoro intenso e profondo, come sempre sono le sue produzioni creative.

Per ulteriori informazioni su tutte le attività del progetto "Teatroescuola", visitare il sito www.teatroescuola.it oppure chiamare lo 0432.224214.

Per informazioni sul festival Udin&Jazz: www.euritmica.it - tel. 0432 1744262 - press@euritmica.it

Leggi le Ultime Notizie >>>