Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Universo Buenos Aires: Borges e Piazzolla allo specchio
Parco Coronini Cronberg
Gorizia
Il 22/06/19
Buenos Aires
Note in Città 2019, Stagione concertistica itinerante negli scenari suggestivi di Gorizia e Cormòns
Parco Coronini
Gorizia
Dal 28/06/19
al 13/09/19
Rainbow of Magic Harps
Luigi Merola - Eterogeneo susseguirsi di cementonatura
Spazio Espositivo EContemporary
Trieste
Dal 21/06/19
al 07/09/19
particolare

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Ein Prosit Grado Ein Prosit - Grado
Presso la Diga ed il Lungo Mare "Nazario Sauro" di Grado
Grado (GO)
Dal 12/07/19
al 14/07/19

Notizie > Incontri > 24 Maggio 2011

Bookmark and Share

Al Circolo Assicurazioni Generali si parla di fantascienza italiana e di "Urania"

Il numero 1 di "Urania"

Trieste (TS) - Giovedì 26 maggio alle ore 17.30, presso Salone degli Incontri del Circolo Assicurazioni Generali, in piazza Duca degli Abruzzi 1 (7° p.), avrà luogo un incontro dedicato a «La fantascienza italiana: la nascita di “Urania”», organizzato dal Circolo della Cultura e della Arti e curato da Elvio Guagnini, con la partecipazione di Giulia Iannuzzi (Dottorato in Scienze umanistiche dell'Università di Trieste), la quale presenterà i risultati di una ricerca ancora inedita sulla genesi e i primi anni di vita della più famosa pubblicazione dedicata alla fantascienza in Italia, dal '52, al '61, gli anni “eroici”in cui la collana fu ideata, soffermandosi in particolare sulle prove degli autori italiani che vi furono ospitati.

Numerosi gli interrogativi tuttora da sciogliere: come infatti avviene tale nascita e qual era proprio l'atteggiamento dell'editore Mondadori verso la sua “Urania”? In primo piano, chi ne era e come lavorava il suo ideatore, Giorgio Monicelli, nipote naturale di Arnoldo Mondadori? Tra le risposte più immediate, il fatto che i primi anni di “Urania” rappresentando una fase pionieristica della fantascienza in Italia, hanno dato avvio, fattore ancora sottovalutato, ad una produzione narrativa nostrana, anche d'alto livello, grazie appunto all'impulso impresso dal fondatore della collana, un intellettuale atipico, traduttore d'eccezione di narrativa angloamericana, un figura immeritatamente in ombra nella storia dell'editoria italiana.

Tramite “Urania” si espresse una concezione della letteratura popolare e della fantascienza caratterizzata da aspetti di notevole modernità: già allora, i diversi generi letterari avrebbero finito di essere assoggettat"Urania", i primi numerii a divisioni rigide e numerosi scrittori specializzati, attorno alla prima metà degli anni '60 diedero inizio a una solida tradizione nazionale nel settore, con opere molto pregevoli di argomento futuristico.

INFO/FONTE:
Circolo della Cultura e della Arti di Trieste
www.circoloculturaeartits.org
circolo.culturaearti.tes@tin.it
tel. 040-366744

Leggi le Ultime Notizie >>>