Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 29 Aprile 2011

Bookmark and Share

Trieste riscopre i suoi antichi libri: ciclo di incontri con gli studiosi della biblioteca "Hortis"

Biblioteca civica "Attilio Hortis"

Trieste (TS) - La Direzione dell’Area Cultura e del Servizio Bibliotecario Urbano comunica che nel mese di maggio avrà luogo il ciclo di conferenze "Trieste riscopre i suoi antichi libri. Parlano gli studiosi dei fondi della Attilio Hortis" a cura di Alessandra Sirugo, presso la Sala Bobi Bazlen di Palazzo Gopcevich (via Rossini, 4).

Nei quattro incontri, proposti martedì 3, 10, 24 e 31 maggio, sempre alle ore 17, il pubblico triestino potrà accostarsi alle ricerche degli studiosi che frequentano le sale della Biblioteca Civica, dove da qualche anno è attivo un "Servizio di consultazione del Libro antico", con personale bibliotecario dedito a garantire assistenza a chi intende esaminare, per documentati motivi di studio, codici manoscritti e libri impressi nei primi secoli dell’arte della stampa.

Nella piacevole atmosfera musicale creata dalle esecuzioni del pianista Riccardo Morpurgo, martedì 3 maggio alle ore 17, si parlerà delle lettere di argomento politico di Francesco Petrarca con Giuliana Crevatin, ricercatrice presso la «Scuola Normale» di Pisa, e Ugo Dotti, già ordinario di Letteratura Italiana presso l’Università di Perugia, noto per le numerose pubblicazioni sul Petrarca civile. Ne offre l’occasione la recente pubblicazione delle lettere di Francesco Petrarca, contenute nel Liber sine nomine (Francesco Petrarca, Libro senza titoo. Traduzione e cura di Laura Casarsa ; introduzione di Ugo Dotti. Testo critico di Paul Piur ; rivisto da Laura Casarsa. Torino, Aragno 2010).

Seguirà martedì 10 maggio la conversazione di Neil Harris, docente di Bibliologia all’Università di Udine, sulle legature quattrocentesche della Biblioteca Civica. Tamara Gentile, autrice di una tesi di laurea innovativa sull’argomento, illustrerà ai convenuti le sue “scoperte” tra gli scaffali degli incunaboli della “Hortis”.

Alle Vite degli uomini illustri di Francesco Petrarca è dedicato l’incontro del 24 maggio, nel quale Roberto Benedetti, dell’Università di Poitiers e di Verona, e Alessandra Favero, dottoranda di ricerca presso l’Università di Trieste, illustreranno il codice miniato da Cristoforo Cortese, e le altre testimonianze dell’opera, oggetto di studio da parte di Domenico Rossetti che ne ha trasmesso per lascito ben tre codici e un raro incunabolo.
Concluderanno gli incontri martedì 31 maggio Stefano di Brazzano, docente di Lettere italiane e latine presso il «Liceo Ginnasio Francesco Petrarca», e Alessandra Sirugo, coordinatrice del Settore antico, per parlare dei codici liturgici conservati presso la Biblioteca Civica, tre esemplari manoscritti che aprono uno squarcio sui riti medievali a cavallo tra XIV e XV secolo nelle nostre terre.

La manifestazione, a ingresso libero, è organizzata in collaborazione con la Casa della Musica / Scuola di Musica 55 di Trieste.

Per informazioni:
tel. 0406758184 /0406758200; fax 0406758199
e-mail: hortisantico@comune.trieste.it;
sito web: http://www.retecivica.trieste.it/triestecultura/new/bibliotecacivica/default.asp

INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste


Leggi le Ultime Notizie >>>