Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Teatro > 22 Gennaio 2007

Bookmark and Share

Silvio Orlando in scena con "Questi fantasmi" di De Filippo

questi fantasmi

Trieste (TS) - Al Politeama Rossetti, da mercoledì 24 a domenica 28 gennaio, va in scena “Questi fantasmi” di Eduardo De Filippo, con Silvio Orlando, Carlo Di Maio e Mimma Lovoi, per la regia di Armando Pugliese.
Quale magia è più grande di quella che sgorga dal teatro, dal teatro puro, com’è quello di Eduardo De Filippo? Un teatro in cui scena e platea sono stretti in un rapporto teso, fatto di corrispondenze costruite con una precisione “al respiro”… Architetture drammaturgiche possibili solo a un autore provvisto di rara sapienza teatrale e di una profonda conoscenza dell’umanità, della sua forza, delle sue debolezze, delle sue passioni. “Questi fantasmi” che De Filippo allestì nel 1946, è una commedia ricca di magia, di momenti di altissimo teatro dove – come scrisse il critico Renato Simoni – l’autore «…mescolando tratti di finissima osservazione, di palpitante umanità, evidenti artifizi e zampilli di comicità bellissima e lazzi, e facendo confluire tutte le voci, tutte le ire, tutte le passioni in una coralità perfettamente coordinata e in apparenza furiosa, ha toccato i vertici dell’invenzione comica». Invenzione che si sostanzia in scene inserite a pieno titolo alla storia del teatro, come il bellissimo monologo del protagonista Lojacono rivolto dal balcone ad un invisibile professore dirimpettaio, con la celebre pagina sulla preparazione del caffè. Quest’edizione dell’opera si avvale della regia di Armando Pugliese che sa restituire tutte le sfumature e la vitalità della drammaturgia eduardiana da lui spesso frequentata. Il protagonista sarà Silvio Orlando: attore versatile, intuitivo è già stato applaudito a Trieste nell’esilarante Sottobanco e in un dittico di Peppino De Filippo.
Dopo l’esperienza in popolari trasmissioni si è affermato quale volto fra i più ammirati del cinema italiano, senza mai abbandonare il teatro, culla della sua formazione artistica. In Lojacono affronta una figura inquieta, ricca di umorismo e malinconia.
Sperando di far fortuna egli si trasferisce con l’ignara moglie in un palazzo secentesco, cedutogli gratuitamente a patto che smentisca la vox populi che vuole la dimora infestata da fantasmi. Per una serie di coincidenze – in cui molta parte ha l’amante della moglie – si convince però che gli spiriti abitino lì davvero e gli si dimostrino amici generosi. Nasce così fra equivoci e divertenti deliri una commedia che dosa con gusto realismo e surreale.
Gli orari dello sperracolo sono: mercoledì 24 gennaio alle 20.30; giovedì 25 gennaio alle 16 e alle 20.30, venerdì 26 e sabato 27 gennaio alle 20.30; domenica 28 gennaio alle 16. Per maggiorini informazioni contattare il Teatro Rossetti allo 040-3593511.

Leggi le Ultime Notizie >>>