Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 16 Marzo 2011

Cinemazero: arriva l'atteso "Il cigno nero" di Darren Aronofsky con il premio Oscar Natalie Portman

Natalie Portman

Pordenone (PN) - Arriva in SalaGrande a Cinemazero l'atteso "Il cigno nero", il film di Darren Aronofsky che ha regalato l'Oscar per la migliore interpretazione all'attrice Natalie Portman, bravissima nel rendere sullo schermo Nina, un'ambiziosa giovane ballerina di New York a caccia del doppio ruolo che tutti sognano: il Cigno Bianco, delicato e innocente, e il Cigno Nero, che emana una malvagità seducente, nel classico Il lago dei cigni, in grado di trasformare una sconosciuta in una star. Nina riesce ad ottenere il ruolo, ma non è sicura di poter incarnare la parte oscura della Regina dei cigni. Incalzata da una madre frustrata, si sottopone a un allenamento estenuante sotto lo sguardo esigente di Thomas Leroy, coreografo appassionato e deciso a farne una fulgida stella. Mentre raggiunge nuove vette con il suo corpo, gli incubi, le fantasie e le gelosie che nasconde iniziano a farsi strada in maniera profonda, causando uno scontro pericoloso con una provocante nuova arrivata, Lily (Mila Kunis), che rappresenta la sua maggiore rivale. Nina in breve tempo si cala fin troppo bene nel ruolo del malvagio e mortale Cigno nero. Due anni dopo l'incarnazione radicale trovata in The Wrestler e nel campione in disarmo di Mickey Rourke, il cinema di Darren Aronofsky mette in schermo una storia speculare. Fondato sullo stesso semplice “teorema”, salire su un ring o sulle tavole del palcoscenico per esistere, "Black Swan" coglie questa volta la protagonista al debutto con la vita e nel ruolo della vita.

L'attrice Paola Cortellesi è una escort nel film "Nessuno mi può giudicare", nuova commedia del regista Massimiliano Bruno. Nel cast c'è anche Raoul Bova. La commedia si riallaccia al mondo della prostituzione, e attraverso la comicità e le risate, affronta temi sociali importanti come l'integrazione e il razzismo, la crisi economica che induce i personaggi a fare ciò che non vorrebbero. Paola Cortellesi dice: «Non mi sento di dare un giudizio sulle escort. Mi dispiace solo vedere che i giornali parlino tanto di vizi privati e meno di chi il lavoro di attrice lo fa seriamente, studiando e impegnandosi».
Il timore dell'attrice è che «le ragazze giovani pensino che vendersi sia una tappa obbligata per fare carriera, perché non è così». Pur essendo solo all'opera prima, il regista dimostra di conoscere alla perfezione i tempi della commedia, mettendo in piedi una macchina di attori tanto ricca quanto “ben oleata”, anche laddove i ruoli risultano essere solo marginali. I problemi in cui sguazza la società contemporanea, dallo scontro di etnie alla crisi economica, vengono affrontati con una leggerezza che non diviene mai superficialità.

Ciò che colpisce maggiormente è vedere sul grande schermo il mondo delle escort, raccontato senza ricorrere all'ausilio di facili stereotipi, a dimostrazione che una commedia, se ben confezionata, può toccare la sfera dell'eros senza dover porgere il fianco alla volgarità gratuita.

Continua in sala anche "Il gioiellino", il nuovo film del regista Andrea Molaioli, che porta su grande schermo una storia ispirata al caso Parmalat, quello che, nel 2003, è stato il più grande scandalo per bancarotta fraudolenta che ha coinvolto un’azienda privata, il più spaventoso crack finanziario europeo del dopoguerra con 14 miliardi di euro spariti nel nulla a danno di quasi 100.000 risparmiatori. Molaioli, però, mette le mani avanti. "Il mio non è un film-inchiesta - dice - non voglio indicare colpevoli o innocenti. Sto provando a raccontare una storia attraverso gli occhi dei personaggi, con i loro difetti, i loro limiti e le loro passioni. Senza manicheismi". Nel cast de Il gioiellino emerge il grande Toni Servillo, già attore di punta per Molaioli in La ragazza del lago, e sempre più apprezzato per le interpretazioni ne "Il divo" (2008) di Paolo Sorrentino e nei recentissimi "Gorbaciof" (2010) di Stefano Incerti e "Una vita tranquilla" (2010) di Claudio Cupellini.

In sala c'è anche "I ragazzi stanno bene" di Lisa Cholodenko, presentato anche al Festiva di Cannes, una commedia davvero godibile in cui si mette in scena una famiglia non convenzionale. Nic e Jules, interpretate dalle attrici Annette Bening e Julianne Moore, sono una perfetta coppia lesbica di mezza età. Profondamente innamorate l'una dell'altra, hanno costruito col tempo un sereno ambiente familiare assieme ai due figli adolescenti, Joni e Laser. Quando Joni compie diciotto anni, è il fratello minore a farle pressioni perché si rivolga alla banca del seme e scopra l'identità del donatore segreto con cui condividono il patrimonio genetico...

-------------------

Programmazione:

Venerdì 18 marzo 2011
SalaGrande – 19.45-22.00 IL CIGNO NERO di Darren Aronofsky
Nina è una ballerina del New York City Ballet che sogna il ruolo della vita e un amore che spezzi l'incantesimo di un'adolescenza mai finita. Incalzata da una madre frustrata, si sottopone a un allenamento estenuante sotto lo sguardo esigente di Thomas Leroy. Coreografo appassionato e deciso a farne una fulgida stella, Leroy le assegna la parte della protagonista nella sua versione rinnovata del “Lago dei cigni”...
SalaPasolini - 17.15 NESSUNO MI PUò GIUDICARE di MassimIliano Bruno
E' una commedia che si riallaccia al mondo della prostituzione, che attraverso la comicità e le risate, affronta temi sociali importanti come l'integrazione e il razzismo, la crisi economica che induce i personaggi a fare ciò che non vorrebbero. Paola Cortellesi si trasforma in un'escort per il film Nessuno mi può giudicare e dice: «Non mi sento di dare un giudizio sulle escort. Mi dispiace solo vedere che i giornali parlino tanto di vizi privati e meno di chi il lavoro di attrice lo fa seriamente, studiando e impegnandosi».
SalaPasolini - 19.30-21.45 IL GIOIELLINO di Andrea Molaioli
Una grande azienda ramificata nei cinque continenti, in continua espansione verso nuovi mercati e nuovi settori, quello che si dice un gioiellino. Il suo fondatore, Amanzio Rastelli, ha messo ai posti di comando i suoi parenti più stretti, più alcuni manager di provata fiducia. Un management inadeguato ad affrontare le sfide che pone il mercato. Non basta falsificare i bilanci, gonfiare le vendite, chiedere appoggio ai politici… La voragine è diventata troppo grande e si prepara a inghiottire tutto..
SalaTotò - 17.00-19.00-21.00 I RAGAZZI STANNO BENE di Lisa Cholodenko
Nic e Jules sono una perfetta coppia lesbica di mezza età. Profondamente innamorate l'una dell'altra, hanno costruito col tempo un sereno ambiente familiare assieme ai due figli adolescenti, Joni e Laser. Quando Joni compie diciotto anni, è il fratello minore a farle pressioni perché si rivolga alla banca del seme e scopra l'identità del donatore segreto con cui condividono il patrimonio genetico...

Sabato 19 marzo 2011
SalaGrande – 17.30-19.45-22.00 IL CIGNO NERO di Darren Aronofsky
SalaPasolini - 17.15-19.30 IL GIOIELLINO di Andrea Molaioli
SalaPasolini - 21.45 NESSUNO MI PUò GIUDICARE di Massimliano Bruno
SalaTotò - 17.00-19.00-21.00 I RAGAZZI STANNO BENE di Lisa Cholodenko
Cinema Zancanaro Sacile – 19.30-21.30 IMMATURI di Paolo Genovesi
Giorgio (Raoul Bova), Lorenzo (Ricky Memphis), Piero (Luca Bizzarri), Luisa (Barbora Bobulova), Virgilio (Paolo Kessisoglu), Francesca (Ambra Angiolini): cosa hanno in comune questi trentottenni? Semplice, 20 anni fa erano compagni di scuola. Ma sopratutto erano amici, erano un gruppo. Poi è successo qualcosa e il gruppo si è frantumato. Ma tra poco torneranno ad esserlo, almeno per qualche giorno: il Ministero della Pubblica Istruzione ha annullato il loro esame di maturità e lo dovranno rifare. Pena l'annullamento di tutti i titoli successivamente conseguiti. E così li vedremo di nuovo insieme, come ai vecchi tempi, con qualche ruga di più e qualche capello di meno. Con la voglia di risentire il sapore della giovinezza e la consapevolezza, più o meno profonda, che quel periodo è passato. Una commedia brillante e sentimentale che riporta una generazione a confrontarsi con la vita che dopo 20 anni è andata da tutte le parti, fra sogni e disillusioni.

Domenica 20 marzo 2011
SalaGrande – 15.15-17.30-19.45-22.00 IL CIGNO NERO di Darren Aronofsky
SalaPasolini - 14.45-21.45 NESSUNO MI PUò GIUDICARE di Massimliano Bruno
SalaPasolini - 17.15-19.30 IL GIOIELLINO di Andrea Molaioli
SalaTotò - 15.00-17.00-19.00-21.00 I RAGAZZI STANNO BENE di Lisa Cholodenko
Cinema Zancanaro Sacile – 17.30-19.30-21.30 IMMATURI di Paolo Genovesi

Lunedì 21 marzo 2011
SalaGrande – 19.45-22.00 IL CIGNO NERO di Darren Aronofsky
SalaPasolini - 17.15 NESSUNO MI PUò GIUDICARE di Massimliano Bruno
SalaPasolini - 19.30-21.45 IL GIOIELLINO di Andrea Molaioli
SalaTotò - 17.00-19.00-21.00 I RAGAZZI STANNO BENE di Lisa Cholodenko

Martedì 22 marzo 2011
SalaGrande – 19.45-22.00 IL CIGNO NERO di Darren Aronofsky
SalaPasolini - 17.15-19.30 IL GIOIELLINO di Andrea Molaioli
SalaPasolini - 21.45 NESSUNO MI PUò GIUDICARE di Massimliano Bruno
SalaTotò - 17.00-19.00-21.00 I RAGAZZI STANNO BENE di Lisa Cholodenko

Mercoledì 23 marzo 2011
SalaGrande – 19.45-22.00 IL CIGNO NERO di Darren Aronofsky
SalaPasolini - 17.15 NESSUNO MI PUò GIUDICARE di Massimliano Bruno
SalaPasolini - 19.30-21.45 IL GIOIELLINO di Andrea Molaioli
SalaTotò - 17.00-19.00-21.00 I RAGAZZI STANNO BENE di Lisa Cholodenko

Giovedì 24 marzo 2011
SalaGrande – riposo
SalaPasolini - 17.15-19.30 IL GIOIELLINO di Andrea Molaioli
SalaPasolini - 21.45 NESSUNO MI PUò GIUDICARE
SalaTotò – 17.00-19.15-21.45 IL CIGNO NERO di Darren Aronofsky.

Leggi le Ultime Notizie >>>