Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > AttualitĂ  > 28 Febbraio 2011

Bookmark and Share

Bit di Milano: ecco perché la Provincia di Trieste non ha partecipato direttamente all'iniziativa

Maria Teresa Bassa Poropat, presidente della Provincia di Trieste

Trieste (TS) - “E’ cosa nota che in Friuli Venezia Giulia, al contrario di quanto accade nel resto d’Italia, le competenze in materia di accoglienza e promozione turistica spettano ai Comuni e alla Regione per specifica normativa regionale. Non è una materia assegnata alle amministrazioni provinciali e questa è la ragione per la quale la Provincia di Trieste non ha partecipato direttamente alla Bit di Milano”. Così replica la Presidente Maria Teresa Bassa Poropat alle note mosse in tal senso dal consigliere provinciale Claudio Grizon e dal vicesindaco di Duino Aurisina, Massimo Romita, entrambe mirate ad evidenziare l’assenza di uno stand dell’ente alla prestigiosa rassegna.

“Nella recente conferenza organizzata dal Comitato Rilke – spiega ancora Bassa Poropat – non ho criticato l’operato del Comune di Duino Aurisina in questa materia, ma ho affermato che in un settore come quello del turismo e della promozione territoriale, l’avvio di una politica di coordinamento tra enti, curata da soggetto preposto, ovvero Turismo Fvg, è necessaria per valorizzare al meglio un territorio e migliorarne la competitività”. “Da anni affermo che presentarsi alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, rassegna nella quale sono presenti ricchi ed organizzati stand da tutto il mondo, come il Comune di Duino Aurisina è controproducente e rappresenta uno spreco di denaro pubblico” ha affermato Walter Godina, Vice Presidente e Assessore alla Promozione del Territorio della Provincia di Trieste.

“Certamente un turista cinese o di una qualsiasi altra parte del mondo non cercherà Duino per le proprie vacanze ma vorrà essere guidato in un percorso molto più articolato. Solo con politiche sinergiche e condivise fra Regione, Provincia, tutti i Comuni ed operatori turistici del territorio avremo maggiori opportunità di sviluppo e di ciò potranno beneficiarne anche i centri più piccoli. Quest’anno si è aggiunto anche il Comune di Trieste e le due amministrazioni hanno allestito un piccolo spazio posto proprio davanti al megastand della Regione FVG. Lo trovo onestamente uno spreco di risorse e una non utile vetrina”.

INFO/FONTE:
Ufficio Stampa Provincia di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>