Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 25 Febbraio 2011

Bookmark and Share

Il regista Andrea Molaioli in Friuli per presentare il suo ultimo film "Il gioiellino"

Andrea Molaioli

Udine e Pordenone (--) - Uscirà nelle sale il 4 marzo prossimo "Il gioiellino", il nuovo film del regista Andrea Molaioli, che a quattro anni dal boom d’esordio de La ragazza del lago, thriller di grande successo con cui si è guadagnato 10 David di Donatello, 3 Nastri d’Argento, 4 Ciak d’Oro e ben 3 milioni di euro al botteghino, torna dietro la macchina da presa con una pellicola che porta su grande schermo il caso Parmalat.

Per presentare la sua nuova fatica cinematografica, mercoledì 9 marzo il regista romano sarà in Friuli, terra da lui particolarmente amata ("La ragazza del lago" è stato girato tra Udine, Moggio Udinese e il Lago di Fusine), ospite di Cinemazero e del C.E.C. (Centro Espressioni Cinematografiche). L’incontro con il pubblico è in programma a Udine, al cinema Visionario alle ore 20.00 e a Cinemazero di Pordenone alle ore 22.00.

"Il gioiellino", sceneggiato dallo stesso Molaioli, una coproduzione Indigo Film (la casa di produzione fondata da Nicola Giuliano e dalla sacilese Francesca Cima) e Babe Films, in collaborazione con Rai Cinema, porta su grande schermo una storia ispirata al caso Parmalat, quello che, nel 2003, è stato il più grande scandalo per bancarotta fraudolenta che ha coinvolto un’azienda privata, il più spaventoso crack finanziario europeo del dopoguerra con 14 miliardi di euro spariti nel nulla a danno di quasi 100.000 risparmiatori. Molaioli, però, mette le mani avanti. "Il mio non è un film-inchiesta - dice - Non voglio indicare colpevoli o innocenti. Sto provando a raccontare una storia attraverso gli occhi dei personaggi, con i loro difetti, i loro limiti e le loro passioni. Senza manicheismi".

Molaioli sceglie nuovamente Toni Servillo, già protagonista in "La ragazza del lago" e attore sempre più apprezzato dai registi italiani. Magistrali le sue interpretazioni in "Il divo" (2008) di Paolo Sorrentino, in cui ha deformato il suo aspetto in quello del senatore Giulio Andreotti, e nei recentissimi "Gorbaciof" (2010) di Stefano Incerti e "Una vita tranquilla" (2010) di Claudio Cupellini. Successi che lo hanno condotto ora ad una produzione internazionale, in cui sarà affiancato da Sean Penn e Robert De Niro: il film "This Must Be the Place" (2011), diretto da Paolo Sorrentino.

Andrea Molaioli, sceneggiatore e regista, ha iniziato come assistente alla regia e poi come aiuto regista, lavorando con alcuni tra i più importanti cineasti italiani come Nanni More"Il gioiellino" - locandina filmtti, Carlo Mazzacurati, Daniele Luchetti e Mimmo Calopresti. Come regista ha firmato i backstage di alcuni film. La ragazza del lago è il suo primo lungometraggio, di cui ha scritto la sceneggiatura insieme a Sandro Petraglia ispirandosi al romanzo di Karin Fossum "Lo sguardo di uno sconosciuto".

INFO/FONTE:
Cinemazero/Ufficio Stampa
www.cinemazero.it

Leggi le Ultime Notizie >>>