Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Teatro > 11 Febbraio 2011

Arriva in regione “Daddy Blues. Un papà per tutti” con Marco Columbro e Paola Quattrini

Daddy Blues. Un papà per tutti

varie sedi (--) -
A poche settimane dal debutto nazionale a Faenza, arriva in Friuli Venezia Giulia la nuova coproduzione della Contrada-Teatro Stabile di Trieste e de Lo Studio Martini: “Daddy Blues. Un papà per tutti”, di Martyne Visciano e Bruno Chapelle, adattato e diretto per le scene italiane da Vincenzo Salemme.
Protagonisti dello spettacolo sono Marco Columbro e Paola Quattrini, che collaborano per la prima volta con la compagnia della Contrada e, sempre per la prima volta, recitano sul palcoscenico assieme.

I cugini Roberto e Matteo Pedrini, titolari dell’omonimo studio di architetti, stanno cercando di mettere a punto gli ultimi dettagli del loro nuovo progetto, benché Matteo abbia la testa altrove. Dopo anni di battaglie e attese per poter adottare un bambino, proprio oggi lui e la moglie Clara sono sul punto di coronare il loro sogno: la terribile signora Benincasa, responsabile del servizio adozioni, sta arrivando per affidar loro il piccolo Ludovico. Purtroppo, proprio quel giorno, Clara ha deciso di lasciare Matteo!

Tutto è pronto per accogliere il bambino... tranne la mamma adottiva! E siccome ci vogliono assolutamente due genitori perché la signora Benincasa affidi a Matteo il bambino, per non gettare all’aria quattro anni d’attesa, il novello padre dovrà trovare al più presto una soluzione. Pronto a tutto per raggiungere il suo scopo, l’uomo si destreggia in una menzogna dopo l’altra, precipitando in una sorta di follia generalizzata, dove ciascun personaggio finisce a suo modo col mettersi in ridicolo.

Nell’adattare e dirigere lo spettacolo, Vincenzo Salemme trasforma “Daddy Blues. Un papà per tutti” in un vero e proprio manifesto della commedia brillante. Perfetto meccanismo da intrattenimento, lo spettacolo contiene tutti gli ingredienti che lo rendono leggero senza scadere nella banalità. Tra equivoci e scambi di ruoli, emergono anche i sentimenti più profondi dei personaggi, il desiderio di paternità di Matteo, ma anche il bisogno di “famiglia” e di amore delle persone che gli stanno attorno: desideri e bisogni che ognuno tenterà disperatamente di raggiungere.

Accanto a Marco Columbro e Paola Quttrini, troviamo in scena Adriano Evangelisti, Adriano Giraldi, Roberta Formilli e Erika Puddu. L’efficace scenografia dello spettacolo è stata ideata da Alessandro Chiti, con i costumi di Teresa Acone e il disegno luci di Fabio Del Naia. Le musiche sono state composte da Massimiliano Forza, con gli arrangiamenti di Fabio Valdemarin.

“Daddy Blues. Un papà per tutti” debutta in Friuli martedì 15 febbraio al Teatro Odeon di Latisana (UD) e replica mercoledì 16 al Verdi di Maniago (PN). Giovedì 17 la compagnia va in scena al Teatro Verdi di Gorizia, mentre venerdì 18 sono al Verdi di Codroipo (UD) e sabato 19 sono all’Auditorium Aldo Moro di Cordenons (UD). Le recite di Latisana, Maniago, Codroipo e Cordenons sono realizzate in collaborazione con l’Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia. Tutte le rappresentazioni in Friuli e a Gorizia iniziano alle 20.45.

“Daddy Blues. Un papà per tutti” ritornerà nella nostra regione alla fine della tournèe, in maggio, dove sarà in scena al Teatro Orazio Bobbio di Trieste come ultimo spettacolo della Stagione di Prosa 2010/2011 della Contrada.

Per informazioni: tel. 040.390613; contrada@contrada.it; www.contrada.it.

INFO/FONTE: Ufficio Stampa La Contrada

Leggi le Ultime Notizie >>>