Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Teatro > 11 Febbraio 2011

“Il padre” di Strindberg diretto da Marisandra Calcione sul palcoscenico del “Teatro A Leggìo"

Maurizio Zacchigna

Trieste (TS) - Lunedì 14 febbraio 2011, alle ore 17.30, presso il Teatro Orazio Bobbio, quarto appuntamento con la Stagione di “Teatro a Leggio” organizzata dall’Associazione Amici della Contrada, con il sostegno della Fondazione CRTrieste e con il patrocinio della Provincia di Trieste e del Comune di Trieste.
Questo nuovo appuntamento della stagione proporrà uno dei testi-simbolo del naturalismo europeo: “Il padre” di August Strindberg. Il dramma, che viene presentato nella riduzione di Alba Noella Picotti, si avvarrà della regia di Marisandra Calacione e dell’interpretazione di Maurizio Zacchigna, Maria Grazia Plos, Ornella Serafini, Gualtiero Giorgini, Francesco Gusmitta, Julian Sgherla e Giulia Corrocher.

“Il padre” vide le scene per la prima volta nel 1887 e con esso Strindberg si conquistò immediatamente fama di autore naturalista. Il tema centrale del dramma è la lotta tra i sessi e la deriva del matrimonio. Il capitano, uomo di scienza e di cultura, entra in contrasto con la moglie a proposito del tipo di educazione da impartire alla loro figlia Bertha. Desiderando averla vinta a tutti i costi, utilizzando ogni sottigliezza, la moglie riesce a instillare nel capitano il dubbio sulla paternità della figlia, portandolo un po’ alla volta alla pazzia. Dramma di violento scavo psicologico, quest’opera non convinse del tutto il padre del naturalismo europeo Zola, ma viceversa ottenne l’ammirazione di Nietzsche che vedeva in esso un insuperato studio delle dinamiche che reggono il rapporto coniugale.

“Il padre” appartiene alla seconda fase della prolifica produzione di Strindberg, al quale vanno ascritti numerosi capolavori quali La signorina Giulia, I creditori, Danza di morte, Verso Damasco, Il pellicano, Maestro Olof e parecchi altri.

L’ingresso alla lettura è riservato agli Amici della Contrada. Le sottoscrizioni all’Associazione possono essere rinnovate presso il Teatro Orazio Bobbio. La quota associativa è di 15 euro (13 per gli abbonati della Contrada).

Informazioni: tel. 040-390613; info@amicicontrada.it; www.amicicontrada.it

Leggi le Ultime Notizie >>>