Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 01 Febbraio 2011

Bookmark and Share

Ultime due puntate al Gopcevich dello sceneggiato Rai “Vita di Cavour” del 1967

L’immagine di Cavour nel cinema e nella televisione

Trieste (TS) - Venerdì 4 febbraio, alle 16.30, alla Sala “Bobi Bazlen” di Palazzo Gopcevich, in via Rossini 4, appuntamento con “L'immagine di Cavour nel cinema e nella televisione”, il ciclo curato da Sergio G. Germani per l'Associazione Anno uno, a complemento della mostra “Cavour & Trieste”, promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste.

In programma le due puntate conclusive della “Vita di Cavour” realizzata dalla RAI nel 1967, con regia di Piero Schivazappa, sceneggiatura di Giorgio Prosperi e interpretazione di un grande Renzo Palmer nella parte di Cavour, con accanto Renzo Giovampietro (Vittorio Emanuele II), Glauco Onorato (Garibaldi) e Antonio Battistella (Mazzini). Il film televisivo rientrava in una serie di iniziative biografiche promosse alla RAI dal futuro direttore della Terza Rete, Angelo Guglielmi, comprendenti anche un Michelangelo e un Dante diretto da Cottafavi.

Mentre le puntate iniziali si soffermano maggiormente sulle vicende private e amorose dello statista, le puntate conclusive, pur senza perdere d'emozione e sensibilità umana, diventano un grande esempio di storia politica, capace di rappresentare la forza delle idee che muovono la storia.

Il film coniuga in modo esemplare riflessione e spettacolo, divulgazione e precisione storica, diventando una grande lezione politica e al contempo attrattiva spettacolare.

Da rilevare che le scene delle battaglie garibaldine incluse nell'ultima puntata sono tratte da uno dei maggiori film risorgimentali, Viva l'Italia! di Roberto Rossellini, che negli stessi anni realizzava per la televisione la sua “enciclopedia per immagini”.

INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>