Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 25 Gennaio 2011

Al triestino Andrea Segrè, inventore di Last Minute Market, il Premio Campione 2011 per l'economia

Andrea Segrè

Milano (--) - Andrea Segrè, fondatore e presidente di Last Minute Market, spin off accademico dell'Università di Bologna per il recupero a fini solidali dei prodotti altrimenti destinati ai rifiuti, ha ottenuto il prestigioso premio "Il Campione 2011 per l'economia", come riconoscimento del valore dell'impegno profuso nel recupero di beni invenduti a favore di enti caritativi e delle fasce meno abbienti della popolazione: un campione nella lotta allo spreco.

Giunto alla X edizione, il Premio - organizzato dall'associazione di volontariato City Angels e dall'Osservatorio giornalistico Mediawatch con il patrocinio del Comune di Milano, della Provincia di Milano e della Regione Lombardia - viene annualmente assegnato a chi, impegnandosi per migliorare il proprio ambiente sociale e professionale, si è affermato come un esempio positivo per l'opinione pubblica.

La giuria è composta da 15 tra i direttori delle più importanti testate giornalistiche nazionali:
Bruno Angelico di City - Maurizio Belpietro di Libero - Mario Calabresi de La Stampa - Luigi Contu dell’Ansa - Ferruccio De Bortoli del Corriere della Sera - Paolo Liguori di TgCom - Ezio Mauro de La Repubblica - Giovanni Morandi de Il Giorno - Stefano Pacifici di DNews - Roberto Papetti de Il Gazzettino - Angelo Maria Perrino di Affaritaliani.it - Gianni Riotta de Il Sole 24 Ore - Giampaolo Roidi di Metro - Alessandro Sallusti de Il Giornale - Carlo Verdelli de La Gazzetta dello Sport.

A cornice dell'evento, che ha visto tra i premiati fra gli altri anche il Campione dello Sport Alex Zanardi e per la Solidarietà l'imprenditore di Adro (Bs) Silvano Lancini che ha pagato di tasca sua i soldi per garantire la mensa scolastica degli studenti poveri, un comitato d'onore composto da rappresentanti delle istituzioni milanesi e lombarde e volti noti dello spettacolo.

Alla presenza di Letizia Moratti, sindaco di Milano, ricevendo il premio dalle mani di Massimo Zanello, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio della Regione Lombardia, Andrea Segrè ha dichiarato che "il premio - che ci onora - va attribuito non tanto a me come persona ma a tutto il giovane staff di Last Minute Market che in pochi anni ha attivato progetti di recupero di cibo, libri, farmaci e altri beni in 42 città italiane e all'estero in Argentina e Brasile".

"Last Minute Market - ha spiegato Segrè - ci ha portato a vedere il mondo in una prospettiva diversa: le nostre azioni, anche se piccole, possono veramente portare a un mondo nuovo, un eco-mondo, dobbiamo solo credere nel nostro ruolo di individui attivi nella società, fuggendo dalla passività. Basterebbe iniziare col ridurre gli imballaggi che ingombrano la nostra spesa, diminuire la quantità rifiuti che produciamo quotidianamente, trasformare gli sprechi in una risorsa in nome della solidarietà e della reciprocità, adottare uno stile di vita più sobrio, equo e sostenibile. È questo l'obiettivo - ha concluso Segrè nel suo intervento - della campagna "Un anno contro lo spreco" sostenuta dal Parlamento Europeo che, dopo il cibo nel 2010, quest'anno sarà dedicata all'acqua: perché neppure una goccia vada sprecata".

Andrea Segrè (www.andreasegre.it) è professore ordinario di Politica agraria internazionale e comparata e preside della Facoltà di Agraria dell'Università di Bologna. Da anni si occupa di sostenibilità e a tal scopo ha ideato i progetti Last Minute Market per il recupero solidale e sostenibile dei beni invenduti, oggi spin off dell'Università di Bologna.
Tra le ultime pubblicazioni: Dalla fame alla sazietà (Sellerio, 2007); Elogio dello spreco. Formule per una società sufficiente (Editrice Missionaria Italiana, 2008); Last Minute Market. La banalità del bene e altre storie contro lo spreco (Pendragon 2010); Lezioni di Ecostile. Consumare, crescere, vivere (Bruno Mondadori, 2010).

Last Minute Market (www.lastminutemarket.it) è uno spin off accademico dell'Università di Bologna che promuove progetti di recupero di cibo, libri, farmaci in Italia e all'estero. Nel 2010 ha promosso la campagna europea "Un anno contro lo spreco" per la sensibilizzazione dell'opinione pubblica europea ed italiana sulle cause e le conseguenze dello spreco, sulle modalità per ridurlo e la promozione di una cultura scientifica e civile orientata ai principi della sostenibilità e della solidarietà.

Leggi le Ultime Notizie >>>