Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 16 Dicembre 2010

Provincia di Trieste: presentato il progetto "Giovani per un’Europa più amica e solidale"

Marina Guglielmi

Trieste (TS) - L’assessore provinciale alle Politiche giovanili, Marina Guglielmi, ha presentato oggi l’evento conclusivo del progetto "Giovani per un’Europa più amica e solidale", in programma sabato 18 dicembre presso lo Spazio Rosa, nel Parco di san Giovanni, in via Bottacin, 4.

“Giovani per un’Europa più amica e solidale nasce dall’idea di far incontrare e lavorare assieme giovani di associazioni provenienti da paesi europei sia UE che extra Schengen come Croazia, Serbia e Bosnia-Erzegovina – ha detto Marina Guglielmi - e per confrontare e valutare la situazione quali-quantitativa della tutela dei diritti fondamentali come il diritto alla salute, nel più ampio contesto degli stili di vita della popolazione giovanile e delle fasce più deboli e quindi più soggette all'esclusione sociale nei rispettivi Paesi”.

Il progetto ha coinvolto una ventina di giovani di lingue e nazionalità diverse che hanno avuto la possibilità di conoscersi e di lavorare insieme durante il Campo residenziale internazionale, svoltosi a Trieste a fine agosto e che, partendo dalla conoscenza dell'esperienza basagliana, ha gettato le basi per l’avvio, a livello locale, di lavori di ricerca sulla presenza di istituzioni totali nei loro paesi d'origine.

I dati sono stati esaminati e valutati durante il workshop di novembre e confrontati con i principi fondamentali della “Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea”. In seguito ad un incontro con esperti ai quali è stato presentato il lavoro, i giovani partecipanti hanno predisposto il documento La pratica dei diritti oltre i confini, un’analisi critica e propositiva, dal punto di vista giovanile, rispetto alla tutela effettiva dei diritti universali in Europa, in particolare rispetto alle fasce più deboli della popolazione, sia in Italia che nei Paesi della ex-Jugoslavia.

L'incontro conclusivo di questo percorso programmato per il 18 dicembre avrà inizio alle 10.30 e sarà aperto al pubblico. Durante l’evento verranno presentati i risultati del progetto, accompagnati da testimonianze, proiezioni e dalla lettura del documento elaborato nel corso dell’intera esperienza.

L'iniziativa vuole essere un momento informativo/formativo realizzato in un clima festoso, in cui il percorso e i risultati saranno messi a disposizione dell’intera cittadinanza, permettendo la conoscenza delle associazioni, degli Enti e dei Servizi attivi nel settore.

Alla sera, le associazioni di Giovani per un'Europa più amica e solidale saranno presenti alla “Cena dalla tua Terra” su invito del Gruppo Volentieri dell'ARCI, un'altra occasione per raccontare l'esperienza ad associazioni che non ne hanno fatto parte, ma che potrebbero interessarsi e coinvolgersi per sviluppi futuri del progetto.

Il progetto è finanziato dall'Assessorato alle Politiche Giovanili e gestito da una rete di Enti e associazioni diverse operanti nella realtà triestina, quali il Dipartimento per la Salute Mentale dell’Azienda Sanitaria n. 1, la polisportiva “Fuori C’entro”, le associazioni “Tenda per la Pace e i Diritti”, “Nadirpro”, “AMIS”, “Arià” e “Radio Fragola”.

INFO/FONTE: Ufficio Stampa Provincia di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>