Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Teatro > 15 Dicembre 2010

“I titoli dell’imperatore", tratto dalle Maldobrie di Carpinteri&Faraguna, lunedì al Bobbio

I titoli dell’imperatore - una scena

Trieste (TS) - Lunedì 20 dicembre va in scena fuori abbonamento al Teatro Orazio Bobbio una nuova produzione di Gorizia Spettacoli e del Gruppo Teatrale per il Dialetto diretto da Gianfranco Saletta. La commedia, che si intitola “I titoli dell’imperatore”, è tratta dal divertente ciclo delle “Maldobrie” scritte da Lino Carpinteri e Mariano Faraguna.

Protagonista di questa nuova avventura teatrale è il vecchio comandante Francesco Coglievina, meglio noto con il soprannome di Barba Checo; avendo avuto la fortuna di assistere a Vienna, come rappresentante del Corpo della Marina Militare Austrungarica, ai funerali dell’Imperatore Francesco Giuseppe, il comandante non rinuncia a sfruttare ogni occasione disponibile per raccontare questo straordinario episodio a tutte le persone che incontra.
Il protocollo funebre della Casa degli Asburgo prevede infatti che la sepoltura nella Cappella dei Frati di Vienna avvenga attraverso una rigidissima ritualità, secondo la quale persino il feretro di un imperatore, precedentemente annunciato con tutta la sfilza dei suoi titoli nobiliari, possa entrare nella Cappella esclusivamente dopo essersi presentato come un semplice peccatore.

La memoria di questa vicenda rimane così fortemente impressa nella mente di Barba Checo da consentirgli di narrarla agli astanti con dovizia di particolari e soprattutto con il lungo elenco di tutte le onorificenze presenti nel Grande e nel Piccolo Titolo di cui poteva fregiarsi e con cui veniva reso omaggio alla figura dell’Imperatore d’Austria.

Regista e protagonista principale di “I titoli dell’imperatore” è Gianfranco Saletta. Nato nel 1930 a Venezia, Saletta inizia la sua carriera professionale nel 1963 collaborando con la RAI; in seguito lavora per sette anni consecutivi allo Stabile del Friuli Venezia Giulia, per due anni allo Stabile di Bolzano e per tre a quello di Genova, diretto da registi come Costa, Bolchi, Squarzina, Scaparro, Bernardi, Ronconi e Sciaccaluga. Nel 1986 approda alla Contrada con “Due paia di calze di seta di Vienna”, per diventarne una presenza fissa per un intero decennio. Fonda in seguito, assieme al compianto Mimmo Lo Vecchio, una propria compagnia, il Gruppo Triestino per il Dialetto, con cui ha allestito negli ultimi anni diversi spettacoli vernacolari sul filone delle Maldobrie di Lino Carpinteri e Mariano Faraguna.

“I titoli dell’imperatore” è il nuovissimo allestimento del Gruppo Teatrale per il Dialetto, adattato per le scene da Giorgio Amodeo, che continua la fortunata serie di produzioni teatrali dopo “Udrai nel mar che mormora” (1999), “Porto sconto” (2000), “Un biglietto da mille corone” (2001), “Marinaresca” (2002), “Una dona de polso” (2003), “I botoni de la montura” (2004), “Beato el turco” (2005), “El vapor de fero” (2006), “Locanda Granda” (2007), “I Nobili Ragusei” (2008) e “La finta ammalata” (2009).

Accanto a Saletta ad impersonare gli eccentrici personaggi dello spettacolo troviamo un nutrito gruppo di attori, molti dei quali collaborano con il Gruppo Teatrale per il Dialetto fin dalla sua fondazione: Liliana Decadeva, Riccardo Beltrame, Riccardo Canali, Giorgio Amodeo, Sergio Maggio, Federica Zoldan, Julian Sgherla, Pierluca Famularo e Cinzia Borsatti.

Le scenografie dello spettacolo sono state ideate da Remigio Gabellini, i costumi sono di Rossella Plaino mentre le musiche sono di Livio Cecchelin.

Presentato fuori abbonamento nella Stagione di Prosa della Contrada, “I titoli dell’imperatore” sarà in scena al Teatro Orazio Bobbio lunedì 20 dicembre alle ore 20.30. Ingresso intero 10 euro, ingresso ridotto 8 euro. Speciale riduzione per gli abbonati della Contrada 7 euro. Parcheggio gratuito all’interno della Fiera di Trieste (ingresso principale in Piazzale De Gasperi) per tutte le recite.

Prevendita dei biglietti e prenotazione dei posti presso la biglietteria del Teatro Orazio Bobbio e del TicketPoint.

Informazioni: 040.390613; contrada@contrada.it; www.contrada.it.

FONTE: Ufficio Stampa Teatro "O. Bobbio" - La Contrada Teatro Stabile di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>