Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Incontri > 09 Dicembre 2006

Bookmark and Share

Malika Mokeddem, storia di una donna algerina

Malia Mokeddem

Trieste (TS) - Il Dipartimento di Letterature Straniere, Comparatistica e Studi Culturali, la Facoltà di Lettere e Filosofia e l’associazione culturale S/paesati organizzano martedì 12 dicembre un incontro con la scrittrice Malika Mokeddem, che si terrà presso l’aula E della Facoltà di Lettere e Filosofia, Androna Campo Marzio, 10, con inizio alle ore 17.00. All'incontro, coordinato dalle docenti dell'Università di Trieste Elisabetta Vezzosi e Anna Zoppellari, partecipano Emanuela Montagnari, Renzo Crivelli, Marina Paladini, Marija Mitrovic, Adamo Sergia, Cecilia Prenz, Maria Carolina Foi e Luciana Alocco.
Malika Mokeddem è una delle scrittrici più interessanti nel panorama letterario maghrebino di lingua francese. L’opera della Mokeddem è attraversata dal bisogno di raccontare la propria vicenda personale e la storia collettiva degli uomini e delle donne algerine dalla colonizzazione francese ai giorni nostri. Condizione femminile, attaccamento alla tradizione e istanze di liberazione costituiscono i motivi salienti dei romanzi.
Nata a Kendasa, un villaggio ai bordi del deserto algerino, nel 1949, Malika Mokeddem assiste, nel corso dell’infanzia, alla lotta per l’indipendenza nazionale, si laurea in medicina ad Orano, ma abbandona il paese natale per la difficoltà che incontra ad organizzare la sua vita come donna emancipata. Va quindi in Francia dove si specializza in nefrologia.
Nel 1979 si stabilisce a Montpellier, dove esercita la professione medica fino al 1985, quando spinta dal bisogno di riattraversare criticamente la propria vicenda personale e quella del suo paese, comincia a dedicarsi alla scrittura.
Ha pubblicato diversi romanzi di successo: Les Hommes qui marchent (1990, Prix Littré, Prix collectif du festival du Premier roman de Chambéry e Prix algérien de la fondation Nourredine Aba), Le Siècle des sauterelles (1992, Prix Afrique-Méditerranée), L'Interdite (1993, Prix Méditerranée-Perpignan), Des rêves et des assassins (1995), La Nuit de la lézarde (1998), N'zid (2001), La transe des insoumis (2003), Mes hommes (2005).

Leggi le Ultime Notizie >>>