Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Manifestazioni > 22 Novembre 2006

Bookmark and Share

Anteprime internazionali e “Un caffè con…” a Scienceplusfiction

Bernard Werber

Trieste (TS) - Prosegue l’edizione “zerosei” di Scienceplusfiction – il festival internazionale della fantascienza – che si svolge a Trieste negli spazi del Cinecity multiplex (Torri d’Europa) sino a domenica 26 novembre. Giovedì 23 novembre, iniziano gli incontri quotidiani tra pubblico e ospiti della kermesse con la rassegna “un caffè con…”. Presso lo storico Caffè Tommaseo – e in collaborazione con la Libreria Minerva – sono previsti quattro appuntamenti, da domani a domenica prossima. Un’occasione unica per incontrare da vicino i protagonisti del festival.
Alle 11.00 arriveranno al Caffè Tommaseo Bernard Werber, scrittore francese e regista del film in concorso “Nos amis les terriens” e lo storico della fantascienza Jean Demerliac.
Per quanto concerne le proiezioni, proseguiranno quelle di Neon (Anteprime e film in concorso), la sezione principale della kermesse. Quattro i film che partecipano al Concorso internazionale per il miglior film lungometraggio, sigillato come da tradizione con il Premio Asteroide, che verrà consegnato domenica 26 novembre da uno straordinario presidente di giuria: il celebre scrittore americano Harry Harrison. Si tratta dello svedese “Frosbiten”, del canadese “Saint-Martyrs-Des-Damnés”, dell’americano “Interkosmos” e del giapponese “Wicked Flowers”.
Anche le Anteprime previste giovedì 23 novembre saranno quattro, a partire da “El Labirinto del Fauno” (già presentato mercoledì 22 al festival e atteso nelle sale di tutta Italia proprio domani 24 novembre). Le altre saranno “Trapped Ashes”, “Ils” e “Krrish”, l’attesissimo colosso bollywoodiano firmato da Rakesh Roshan, una sorta di trasposizione del più celebre Superman ma made in India.
Sempre giovedì 23, per la sezione Foyage Fantastique - il viaggio retrospettivo nell’imagérie della science-fiction francese – a partire dalle ore 16.00 verranno proiettati “Un amour de poche” e “La brûlure de mille soleils”, entrambi di di Pierre Kast, “Les astronautes” di Walerian Borowczyk e Chris Marker, “Le yeux sans visage” di Georges Franju e ,a seguire, una ricca selezione di opere del cinema fantastico francese delle origini, tutte restaurate in digitale.
Per finire, European FantastScienceplusfictionic Shorts, la Selezione di Cortometraggi Fantastici Europei (assoluta novità della passata edizione) - finalizzata anche quest’anno alla nomination per il Miglior Cortometraggio Fantastico Europeo a cui verrà assegnato il prestigioso Melies d’Or - proporrà una selezione di cortometraggi fantastici made in Francia dal titolo Court Voyage Fantastique.


Leggi le Ultime Notizie >>>