Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 13 Ottobre 2010

Bookmark and Share

Un tuffo nel passato con "Trieste-Opicina Historic 2010 – Memorial Mario Marchi"

Un momento della presentazione dell'evento in Municipio (foto Ufficio Stampa Comune di Trieste)

Trieste (TS) - Un tuffo nel passato con il fascino di auto d'epoca conservate in perfette condizioni, un percorso che tocca alcuni dei punti più suggestivi della città e della regione, con partecipanti in arrivo da tutta Italia e dall'estero. Sono gli ingredienti della manifestazione "Trieste-Opicina Historic 2010 – Memorial Mario Marchi", in programma sabato 16 e domenica 17 ottobre 2010, che da anni si ripete con un successo crescente.

Questo pomeriggio (mercoledì 13 ottobre), nel salotto azzurro del palazzo municipale -alla presenza del sindaco Roberto Dipiazza, dell’assessore alle Risorse economiche e finanziarie Giovanni Ravidà, del presidente del Club dei Venti all’Ora Marco Rodda, degli organizzatori Tiziano Conca e Maurizio De Marco, della consigliera comunale di Cividale con delega allo Sport Lorena Marcolini e di alcuni rappresentanti dell’AIDO- è stato presentato ufficialmente il programma dell’ intera kermesse, che prevede anche una mostra fotografica, allestita già da oggi (13 ottobre) al Savoy Starhotels di Trieste.

Portando il tradizionale in bocca al lupo alla “Trieste-Opicina Historic 2010”, il sindaco Roberto Dipiazza ha voluto esprimere “un plauso particolare per gli organizzatori, capaci di realizzare, con la loro passione, un evento importante per la nostra città”.

Tra le auto più prestigiose in arrivo in città una Maserati Parson (1957), una Maserati A CGS (1954, dal Museo Storico Alfa Romeo un'Alfa 1500 SS Compressore (1928) e un'Alfa 1750 Gran Sport (1930). E ancora dal Museo Storico dell'Esercito un'Alfa Romeo 1750 Amilcar (1926) e una Bentley Le Mans Tourer (1926).

Complessivamente sono una settantina i gioielli su quattro ruote che si sono iscritti nei mesi scorsi, dall'Italia, ma anche da Svizzera, Germania, Slovenia, Croazia e Francia. Sul sito ufficiale dell'evento è possibile già scorrere parte dei nomi e delle auto dei tanti appassionati che hanno aderito all'edizione 2010.

Secondo il regolamento alla manifestazione possono partecipare autovetture costruite entro il 31 dicembre 1971, ultimo anno in cui si è disputata la “vecchia edizione” della gara in salita Trieste-Opicina. Verranno premiati i primi 5 concorrenti della classifica generale, i primi 3 concorrenti di ogni categoria, il primo Club/Scuderia classificato ed il primo equipaggio femminile.

Il Trofeo “Memorial Mario Marchi” verrà assegnato al concorrente che avrà raccolto meno penalità nelle prove cronometrate di domenica 17 ottobre (Percorso Storico della gara in salita Trieste-Opicina). Per consentire il regolare svolgimento della manifestazione, con provvedimento della Prefettura, sempre domenica 17 ottobre, dalle ore 9.30 alle 13.30, è stata disposta la chiusura al traffico della S.R. 58, limitatamente al tratto compreso tra il bivio Faccanoni e l’Obelisco.

Alla “Trieste- Opicina Historic 2010” prenderà il via anche l’equipaggio Ravidà-Dipiazza, su una Fiat 750 Abarth del 1955, già vincitrice di categoria dei giri di Sicilia del 1956 e 1957.
Punto centrale della manifestazione, domenica mattina, sarà piazza Unità d’Italia, dove verrà sistemato il palco conAuto d'epoca (foto Ufficio Stampa Comune di Trieste) annessa zona di partenza e arrivo. Ci sarà anche la presenza dello stand dell'AIDO, per associare i motori ad una positiva iniziativa di solidarietà.

Informazioni su www.triesteopicinahistoric.com, www.triesteopicinahistoric.com e www.clubdeiventiallora.it

INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste
FOTO COMUNE DI TRIESTE IN ALLEGATO E-MAIL

Leggi le Ultime Notizie >>>