Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Il Rinascimento di Pordenone Con Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto
Pordenone
Dal 25/10/19
al 02/02/20
Mostra Pordenone
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
Concerti Aperitivo: 17 novembre 2019, Gorizia, Trio flauto, viola e violoncello
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 17/12/19
Tommaso Bisiak

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

 

Notizie > AttualitĂ  > 06 Ottobre 2010

Bookmark and Share

FVG BubbleBar: le "bollicine" regionali incontrano la Barcolana

Paolo Rovis, assessore allo Sviluppo Economico e al Turismo del Comune di Trieste

Trieste (TS) - “FVG BubbleBar, le bollicine del Territorio, ovvero un’occasione irripetibile per degustare oltre cento bollicine del Friuli Venezia Giulia, tra bianchi e rosè, ma anche per farsi trasportare nell’allegro entusiasmo delle turbinose giornate “Barcolane””. In questi termini gli organizzatori hanno definito ieri, durante la presentazione nella sede di via San Nicolò 5, il “FVG BubbleBar” ovvero la nuova “trovata” dell’Expomittelschool, la sempre più frequentata “sala” triestina dedicata alla promozione del territorio e dei suoi prodotti d’eccellenza, emanazione della Camera di Commercio di Trieste.

Ma cosa sarà in realtà il BubbleBar ? Lo ha spiegato, nei consueti termini entusiasti e “frizzanti”, Rossana Bettini, che assieme a Francesco Razzetti è “al timone” dell’Expomittelschool sin dalla sua nascita: “Sarà un’immensa e sconfinata enoteca e ‘spumantoteca’ che, a partire dalla nostra “base” al numero 5, si estenderà attraverso l’intera via San Nicolò, ulteriormente vivacizzandola e conferendole un motivo di attrattività in più nei “giorni caldi” dell’evento più seguito dell’anno, la “Barcolana”, da domani, giovedì 7, fino a domenica 10 ottobre”.

In pratica, durante queste giornate, dalle ore 11 alle 24, l’Expomittelschool sarà il punto centrale espositivo e di degustazione permanente delle quasi 70 diverse produzioni di qualità dello spumante del Friuli Venezia Giulia: un “punto” aperto per informare tutti gli avventori sulle aziende produttrici e per porre in assaggio ogni prodotto che sarà conferito dai produttori aderenti all’iniziativa.

Ma, contemporaneamente, Expomittelschool distribuirà gli spumanti in un quantitativo adeguato e con relativo materiale informativo e pubblicitario a ciascun esercizio pubblico della via San Nicolò. Tutti gli esercenti saranno così opportunamente stimolati a proporre agli avventori le bollicine della nostra Regione, che saranno suggerite con garbo anche dal personale dei vari esercizi.

Lo scopo della bella e inconsueta iniziativa – illustrata, accanto a Rossana Bettini e a Francesco Razzetti, dall’Assessore comunale allo Sviluppo Economico e Turismo Paolo Rovis, dai “partner tecnici” Nicolò Gambarotto per la rivista enogastronomica mitteleuropea “Fuocolento” e Claudio Barducci di “Italesse” azienda triestina di calici e pregevoli accessori per vino e dallo sponsor Antonio de Paolo dell’agenzia immobiliare Gallery di via San Nicolò, oltre a Massimo de Martino del “Roma 4” – sarà quello di valorizzare le eccellenze rigorosamente regionali, dimostrando con i fatti (cioè con la degustazione!) a tutti - esercenti e consumatori che spesso lo ignorano - che la produzione spumantistica del Friuli Venezia Giulia e del Carso in particolare, di antica tradizione e di eccellente qualità, non è da meno dei Franciacorta, Oltrepo’ e Trentino.

E a tal fine la Bettini e Razzetti hanno pensato di trasformare l’elegante e vivace via San Nicolò in una estesa, fornita enoteca a un passo dal “Villaggio Barcolana”. Un’idea alla quale – come si diceva - ha aderito con entusiasmo la maggior parte dei produttori regionali. Tutti i diversi tipi di “bollicine” avranno per l’occasione – è stato precisato - lo stesso prezzo. Ogni calice costerà 3 Euro.

A ciò si affiancheranno – ma in questo caso soltanto nella bella Sala dell’Expomittelschool - anche le degustazioni di sushi curati dall’autenticamente giapponese Satoshi Nakata, del “ristogiap” Sosushi di Udine, che “taglierà” peraltro pure lui pietanze rigorosamente locali come il nigiri con salmone della Rosandra, con trota di San Daniele (con cipolla appassita in aceto balsamico e grattugia di buccia d’arancia), con sardone barcolano ed erba cipollina, con orata del Golfo e sale di Pirano, e ancora oshizushi di sgombro e kren, sashimi con sgombro marinato in salsa di soia e zenzero; e per la carne, base di alcuni “mittel-sushi”, la classica tartare di manzo, uno sashimi di manzetta alle erbe del Carso, profumati maki misti con cotto triestino e speck arrosto.

E mentre già stasera (mercoledì) alle ore 19 sarà graditissimo ospite dell’Expomittelschool lo skipper Mauro Pellaschier, venerdì 8 vi sarà invece un “FVG Bubble NO STOP, per allegri tiratardi” a partire dalle ore 20, con bollicine regionali e prodotti del Carso, e la presenza degli equipaggi leader della Regata “accompagnati” dalla musica di Zippo DJ.

E’ infatti più che dichiarato il ricercato “collegamento” tra la manifestazione “pro-bollicine” e la grande kermesse velica triestina.
“Quale occasione infatti più idonea della regata “Barcolana” per creare reputazione alle aziende di spumante della regione, diffondendone e accrescendone la popolarità?” si son detti i due organizzatori, passando poi – detto, fatto – all’attuazione dell’intrigante progetto.

Un progetto che, proprio per queste sue caratteristiche, ha trovato la piena adesione del Comune di Trieste e in particolare dell’Assessorato allo Sviluppo Economico e Turismo. In merito l’Assessore Paolo Rovis ha dichiarato che ““FVG BubbleBar” ha saputo cogliere con intelligenza la festosa e partecipatissima occasione della “Barcolana” per pubblicizzare al meglio i nostri prodotti. E lo fa – ha aggiunto – nel modo più corretto, affiancando e mettendo in evidenza le eccellenze di tutta la Regione, motivo anche questo per cui ha avuto la corale risposta di tutti i produttori. Ecco – ha concluso Rovis – come si può fare bene senza andare contro nessuno e, al contrario, unendo le forze!”.

La manifestazione sarà anche un’occasione per tutti gli interessati per andare a conoscere meglio le attività di questo sodalizio di amanti della buona tavola e del bere bene; attività che, come si evince anche dal sito (www.expomittelschool.it), toccano molteplici generi di espressioni: dalla formazione in materia, ai convivi tematici, alle gite organizzate sulle strade dei vini locali, dalle presentazioni di prodotti agroalimentari, al lancio di prodotti nuovi.

INFO/FONTE: COMTS - FS (Ufficio Stampa Comune di Trieste)

Leggi le Ultime Notizie >>>