Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Arte > 12 Novembre 2006

Bookmark and Share

Corpo a corpo con FAM

di Edoardo Paticchio

Francesca Alfano Miglietti (FAM) - Identità mutanti - Bruno Mondadori Editore

Gorizia (GO) - L'arte non è bella, l'arte non è facile, tantomeno gradevole: hanno dato uno scossone a molti le parole pronunciate ieri da Francesca Alfano Miglietti (FAM) nel corso dell’incontro sul tema "L'io messo a nudo - La trasformazione del corpo nell'arte contemporanea" svoltosi ieri pomeriggi presso la sede dei Musei Provinciali di Gorizia.

Da Gina Pane a Franko B una introduzione chiara e sentita per incoraggiare ad una lettura più consapevole e meno superficiale di opere ed artisti che hanno segnato la storia dell’arte contemporanea.

Francesca Alfano Miglietti (FAM) è teorico di mutazioni legate ai linguaggi visivi, insegna all'Accademia di Belle Arti di Brera e alla Domus Academy di Milano.

Curatore indipendente di mostre, rassegne e convegni, ha scritto tra gli altri: Arte in Italia 1960-1985, Arte pericolosa, Le parole di Enzo Cucchi, Nessun tempo, nessun corpo, Identità mutanti e Punto a giorno, punto a croce.

Leggi le Ultime Notizie >>>