Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Alla Biblioteca statale Isontina le fotografie di Mauro Mikulin
Gorizia
Dal 14/11/19
al 29/11/19
La locandine
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
OMAGGIO AL “RINASCIMENTO DI PORDENONE” IN MUSICA, NEL TEMPO DI LEONARDO E ISABELLA D’ESTE
Museo civico d'arte Palazzo Ricchieri
Pordenone
Il 09/11/19
Barocco_Europeo_Contrarco Consort

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

 

Notizie > AttualitĂ  > 22 Settembre 2010

Bookmark and Share

Allo scrittore e regista Furio Bordon il sigillo trecentesco della città di Trieste

Il regista Furio Bordon e il sindaco Roberto Dipiazza (foto Ufficio Stampa Comune di Trieste)

Trieste (TS) - “Oggi le consegno il sigillo della città di Trieste, come segno di gratitudine per tutto ciò che ha fatto e per quanto ancora farà. Complimenti per la sua opera e per il suo lavoro, che ci fanno onore”. Con queste parole il sindaco Roberto Dipiazza ha conferito quest’oggi - mercoledì 22 settembre - il sigillo trecentesco della città allo scrittore e regista Furio Bordon, nel corso di una breve e sentita cerimonia, svoltasi nel salotto azzurro del palazzo municipale, alla quale sono intervenuti anche il vicesindaco e presidente del Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia Paris Lippi, l’assessore alla Cultura Massimo Greco, il presidente del Consiglio comunale Sergio Pacor e il presidente della Commissione Cultura della Regione Piero Camber.

Ricordando l’opera, la lunga e prestigiosa carriera culturale di alta qualità del premiato, l’assessore Massimo Greco ha sottolineato in particolare come Furio Bordon sia “un uomo di teatro e di letteratura di dimensione internazionale, ma sempre fortemente legato a Trieste e al suo territorio”. “Questo sigillo –ha detto Greco- è un riconoscimento che la città doveva a Furio Bordon come intellettuale e uomo di cultura”.

“Non credevo –ha detto a sua volta Furio Bordon- che un premio dato dalla mia città potesse assumere un valore così importante da emozionarmi in questo modo, molto di più di altri riconoscimenti nazionali”. “ Sono come sono, nel bene e nel male -ha aggiunto- perché sono nato e cresciuto a Trieste”. “Mi auguro che Trieste, che è stata un mito del passato, possa essere un mito nel futuro, grazie anche ai suoi amministratori”, ha concluso Furio Bordon ringraziando tutti i presenti.

Furio Bordon è nato e vive a Trieste. Laureato in legge è procuratore legale, ha lasciato la professione forense a venticinque anni per dedicarsi alla sola attività di scrittore e regista. Come autore drammatico ha esordito a vent’anni con “Scherzoso, ma non troppo”, un originale televisivo realizzato dalla Rai. L’anno seguente il Teatro Stabile di Trieste allestiva la sua prima commedia, “Canto e controcanto”, con l’interpretazione di Mariangela Melato.

Da allora ha scritto numerosi altri testi, realizzati sulla scena, in televisione, alla radio. Fra tutti si possono ricordare “A gentile richiesta”, “Tema degli anni che passano”, “Nel ventre della balena”, “Le ultime lune”, primo allestimento mondiale in Italia con l’interpretazione indimenticabile di Marcello Mastroianni, “Caro Elvis, cara Janis”, “La notte dell’angelo”. Ha inoltre adattato per il teatro “Senilità” di Italo Svevo, Oblomov di Ivan Goncarov, l’Idiota di Fjodor Dostoevskji.

Nel 1974 Mondadori lo fa esordire nella narrativa con “Giochi di mano”. Seguiranno negli anni “Il canto dell’Orco”, “Il favorito degli dei”, “La città scura”. Dal 2007 i suoi libri vengono ripubblicati da Sellerio.

Come scrittore di cinema ha lavorato con il regista Valerio Zurlini e con i produttori Franco Cristalli, Carlo Ponti, GoffrUn momento dell'incontro in Municipio (foto Ufficio Stampa Comune di Trieste)edo Lombardo. Molte anche le sue regie.

Dal 1988 al 1992 ha diretto il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, dal 2004 al 2006 il Teatro romano festival di Trieste, dal 2009 dirige il Mittelfest Prosa di Cividale. Quest’anno gli è stato assegnato il premio internazionale Flaiano per il teatro.

INFO/FONTE: COMTS-GC (Ufficio Stampa Comune di Trieste)

Leggi le Ultime Notizie >>>