Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Il Rinascimento di Pordenone Con Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto
Pordenone
Dal 25/10/19
al 02/02/20
Mostra Pordenone
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
Concerti Aperitivo: 17 novembre 2019, Gorizia, Trio flauto, viola e violoncello
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 17/12/19
Tommaso Bisiak

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

 

Notizie > AttualitĆ  > 07 Settembre 2010

Bookmark and Share

"Presto a Casa": inaugurato stamattina il primo appartamento-palestra per disabili

L'inaugurazione del progetto "Presto a Casa" (foto Ufficio Stampa Comune di Trieste)

Trieste (TS) - Eā€™ stato inaugurato oggi a Trieste, il primo appartamento-palestra attrezzato con tecnologie e soluzioni domotiche per agevolare il ritorno alla ā€œnormalitàā€ e migliorare la qualità della vita di persone che presentano unā€™autonomia motoria limitata.

Lā€™alloggio, situato in via Capitolina 3/3, è stato realizzato nellā€™ambito di "Presto a Casa" - progetto nato con lā€™obiettivo di sviluppare modelli di domicilio temporaneo dedicati a utenti con disabilità fisiche - da Comune di Trieste (capofila), AREA Science Park e ATER Trieste, con la collaborazione dellā€™Area Riabilitazione degli Ospedali riuniti e della Provincia di Trieste. Il progetto è stato approvato nellā€™ambito del bando pubblico emesso nel 2008 dalla Regione Friuli Venezia Giulia per lā€™innovazione e la ricerca nel settore della salute e protezione sociale.
Un secondo appartamento, attrezzato con gli stessi criteri, in via Capitolina 2/3, è già in fase di ultimazione.

Al taglio del nastro, lā€™assessore alla Promozione e Protezione Sociale del Comune di Trieste Carlo Grilli, il vicepresidente dellā€™Area di Ricerca Franco Russo, il presidente dellā€™Ater Rocco Lobianco, lā€™assessore alle Politiche Sociali della Provincia di Trieste Marina Guglielmi e la direttrice del Centro Riabilitativo degli Ospedali Riuniti Antonella Zadini.

I due alloggi, di circa 80 metri quadri ciascuno, sono stati progettati per coadiuvare nella delicata fase del recupero dellā€™autonomia persone dalla mobilità ridotta, a causa di eventi traumatici o dellā€™aggravarsi di patologie degenerative. Terminato il periodo di riabilitazione ospedaliera, infatti, il rientro a casa può essere problematico, date le mutate necessità e la presenza nellā€™abitazione di ostacoli al movimento.

Proprio in questa fase si inserisce il progetto ā€œPresto a casaā€: una volta lasciato lā€™ospedale, la persona può sperimentare, insieme a un familiare, tutte le soluzioni implementate nei due appartamenti-palestra e decidere in modo consapevole quali di queste utilizzare nella propria dimora. Lā€™accesso ai due alloggi sarà gestito dal Centro di Riabilitazione degli Ospedali riuniti che selezionerà gli utenti con il profilo più adatto alla sperimentazione.

Negli alloggi di via Capitolina sono infatti state integrate tecnologie e soluzioni progettate ad hoc per facilitare lo svolgimento delle attività quotidiane in sicurezza: piani di lavoro sospesi, elettrodomestici personalizzati, sensori anti-allagamento e di allarme gas, lavabi e WC sospesi e regolabili, avvisi automatici ai familiari in caso di necessità. Con un semplice telecomando collegato ad un PC è possibile gestire e controllare tutte le funzionalità domotiche di particolare interesse: dalla movimentazione automatica della porta dā€™ingresso e delle tapparelle alla chiusura delle finestre, dal controllo del clima alla regolazione delle luci.

ā€œEnti pubblici e privati si sono mossi assieme collaborando per portare a casa una progettualità che darà ampio respiro a persone politraumatizzate consentendo loro di muoversi autonomamente, a 360 gradi, allā€™interno dellā€™appartamento progettato e attrezzato con le migliori soluzioni demotiche- ha detto lā€™assessore Carlo Grilli -. Eā€™ un grande risultato, nellā€™ambito di una location prestigiosa, che certamente migliorerà la vita a molte persone e per questo ringrazio tutti i partners e i collaboratoriā€.
Infine, lā€™assessore Grilli ha voluto portare il saluto da parte dellā€™assessore regionale Kosic che non ha potuto essere presente.

Il vicepresidente Franco Russo ha quindi ricordatoā€ lā€™impegno dellā€™Area di Ricerca, con i suoi 2500 dipendenti e 60 imprese e del vantaggio di avere a disposizione tante persone che si occupano di mettere a punto tecnologie a vantaggio dei cittadini nella vita quotidiana. E questo è un progetto di cui si può essere particolarmente orgogliosi perché messo in piedi in tempi ristretti. Dieci anni fa, quando Bill Gates presentò la sua casa ā€˜domoticaā€™, sembrava qualcosa di irraggiungibile. Lā€™auspicio è che, dopo questa realizzazione, si trovino ulteriori e ancor migliori soluzioni per lā€™impiego e lā€™utilizzo da parte dei cittadiniā€.

ā€œUna sinergia vincente ha permesso di raggiungere risultati ottimali nellā€™attuazione di un progetto importante per la salute dei cittadini ā€“ ha sottolineato il presidente Rocco Lobianco .

ā€œLā€™abitazione ā€˜possibileā€™ ā€“ ha detto lā€™assessore Marina Guglielmi ā€“ è uno dei temi su cui abbiamo sempre lavorato facendo squadra per consentire alle persone con problematiche di condurre una vita miglioreā€.

ā€œLa Medicina Riabilitativa ā€“ ha rilevato la direttrice Antonella Zadini- aveva necessità di una ā€˜palestraā€™abitativa, che mettesse il paziente a proprio agio dopo aver già effettuato terapie di riabilitazione presso il nostro Centro e dove si potessero sperimentare soluzioni e ausilii per semplificare e agevolare la vita quotidiana delle personeā€.

INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>