Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Universo Buenos Aires: Borges e Piazzolla allo specchio
Parco Coronini Cronberg
Gorizia
Il 22/06/19
Buenos Aires
Note in Città 2019, Stagione concertistica itinerante negli scenari suggestivi di Gorizia e Cormòns
Parco Coronini
Gorizia
Dal 28/06/19
al 13/09/19
Rainbow of Magic Harps
Luigi Merola - Eterogeneo susseguirsi di cementonatura
Spazio Espositivo EContemporary
Trieste
Dal 21/06/19
al 07/09/19
particolare

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Ein Prosit Grado Ein Prosit - Grado
Presso la Diga ed il Lungo Mare "Nazario Sauro" di Grado
Grado (GO)
Dal 12/07/19
al 14/07/19

Cultura > Arte > 08 Gennaio 2005

Bookmark and Share

Love / Hate: amore e odio a Villa Manin, da Magritte a Cattelan

di Edoardo Paticchio

Pink Panter di Jeff Koons a Villa Manin

Passariano (UD) - Si è chiusa la mostra “Love / Hate” con opere da Magritte a Cattelan ospitata presso centro per l’arte contemporanea Villa Manin di Passariano (Ud) .

Questo è stato il primo evento internazionale ospitato nella settecentesca dimora e Francesco Bonami - direttore e curatore – ha portato per l’occasione alcuni dei capolavori della Collezione del Museo d’Arte Contemporanea di Chicago.
Gli aristi presenti in mostra sono stati: Magdalena Abakanowicz, Carl Andre, Richard Artschwager, Balthus, Matthew Barney, Bernd and Hilda Becher, Maurizio Cattelan, Christo, Larry Clark, Tony Cragg, Thomas Demand, Jean Dubuffet, Giuseppe Gabellone, Leon Golub, Andreas Gursky, Jim Hodges, Jenny Holzer, Donald Judd, William Kentridge, Jeff Koons, Barbara Kruger, Wilfredo Lam, Glenn Ligon, René Magritte, Matta, Mariko Mori, Bruce Nauman, Shirin Neshat, Cady Noland, Claes Oldenburg, Paul Pfeiffer, Martin Puryear, Robert Rauschenberg, Thomas Ruff, George Segal, Cindy Sherman, Yinka Shonibare, Haim Steinbach, Rudolf Stingel, Thomas Struth, Jeff Wall, Andy Warhol.

L’esposizione attraversava oltre sessant’anni di storia dell’arte, arrivando fino alle ultime tendenze dei giorni nostri.
Il percorso partiva dalle opere di Magritte e di Balthus, attraversando la fotografia con Thomas Ruff, Andreas Gursky e Matthew Barney, e arrivando alle opere kitch neo-pop di Jeff Koons.
Molto bello l’allestimento del salone centrale dove si inseriscono magnificamente il pavimento di Carl Andre, il gigantesco scheletro felino “Felix” di Maurizio Cattelan e la bellissima installazione minimale di Donald Judd.

Leggi le Ultime Notizie >>>