Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 01 Luglio 2010

Bookmark and Share

Provincia di Trieste: il 5 luglio proiezione del video “Sei donne sole” sul massacro di Srebrenica

Maria Teresa Bassa Poropat, presidente della Provincia di Trieste

Trieste (TS) - La presidente della Provincia di Trieste Maria Teresa Bassa Poropat ha presentato oggi, insieme alla presidente della Commissione provinciale per le Pari Opportunità Eloisa Cignatta e alla presidente della Casa internazionale delle Donne Silva Bon, “Sei donne sole”, manifestazione che si terrà il 5 luglio, alle 18, alla Casa internazionale delle Donne di Trieste in via Pisoni 3.

«Abbiamo sostenuto questa iniziativa che testimonia la tragicità del massacro di Srebrenica in cui morirono circa ottomila uomini e ragazzi bosniaci – ha detto la presidente Poropat – e in seguito alla quale molte donne si trovarono letteralmente sole di fronte ad una situazione difficile e drammatica. Quanto accaduto diventa dunque una storia “simbolo”, un esempio per tutte le donne di ogni latitudine e generazione».

Lunedì 5 luglio sarà presente alla Casa internazionale delle Donne, per testimoniare la sua tragica esperienza, Nezira Hukic, sopravvissuta al massacro di Srebrenica del 1995 e protagonista di un documentario che Marco Coslovich, per "Prospettive Storiche", con la collaborazione della Cooperativa Bonawentura e di "S/Paesati", vorrebbe realizzare nei prossimi mesi. Nell’occasione, verrà proiettato un primo video di sei minuti, anticipazione di quello attualmente in produzione.

Ricordare è il primo dovere ed è questo che ci si prefigge di fare attraverso la diretta testimonianza della Hukic. Ma – com’è stato affermato durante la conferenza stampa – è anche utile per ribadire il ruolo di Trieste, che oltre ad aver subito direttamente, in un non lontano passato, violenze nazionali, è ancor oggi la porta sui Balcani.

All’incontro di lunedì 5 luglio parteciperà in qualità di moderatore Pierluigi Sabatti e interverranno Marco Coslovich, Azra Nuhefendic e Gianni Torrenti. La lettura teatrale è a cura di Marzia Postogna. L’ingresso è libero.

L’iniziativa si svolge con il patrocinio della Provincia di Trieste, con il sostegno e la collaborazione della Commissione delle Pari Opportunità tra Uomo e Donna della Provincia di Trieste e della Casa Internazionale della Donna di Trieste. E’ promossa dall’associazione culturale “Prospettive storiche. Laboratorio di ricerca storica e sociale, e vi aderisce oltre alla Casa Internazionale delle Donne – Trieste, il Teatro Miela/Bonawentura e "S/Paesati".

INFO/FONTE: Ufficio Stampa Provincia di Trieste (www.provincia.trieste.it)

Leggi le Ultime Notizie >>>