Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 17 Giugno 2010

Presentato in Comune il 21° Giro d'Italia di ciclismo femminile: prima tappa Muggia-Trieste

Un momento della conferenza stampa in Comune col vicesindaco Paris Lippi

Trieste (TS) - Con la prima tappa Muggia-Trieste, di 59 km (con un primo circuito da ripetere 4 volte e un secondo nel centro della città da ripetere tre) si aprirà venerdì 2 luglio il 21° Giro d’Italia di Ciclismo femminile, che vede al via 16 squadre e complessivamente 135 atlete.

L’appuntamento è stato presentato ufficialmente quest’oggi, giovedì 17 giugno, nel salotto azzurro del municipio dal vicesindaco e assessore allo Sport Paris Lippi e da Sara Brambilla in rappresentanza dell’organizzazione del Giro d’Italia femminile.

La prima tappa triestina vedrà la partenza da Muggia con un circuito da ripetere 4 volte passando davanti allo stabilimento della Pasta Zara (sponsor del Giro d’Italia femminile) e per riprendere la corsa in linea verso Trieste entrando in città da viale d’Annunzio, per raggiungere le Rive e Piazza Unità d’Italia, ripetendo per tre volte un circuito cittadino lungo le Rive stesse.

“Dopo le positive esperienze legate alle tappe del Giro d’Italia maschile –ha detto il vicesindaco Paris Lippi- la città è felice di ospitare, con una sorta di par condicio, anche il Giro femminile, che si preannuncia di ottimo livello e qualità”. “La speranza -ha concluso Lippi- è di veder vincere nella presumibile volata di piazza Unità un’atleta italiana e di vedere alla fine almeno sul podio una nostra connazionale”.

“Il 21° Giro d’Italia femminile si sviluppa –ha spiegato per l’organizzazione Sara Brambilla- su 10 tappe complessive, per un totale di quasi 1000 km, 923 per l’esattezza, e vede nella nona tappa (Livigno Stelvio) la “Cima Coppi”, il punto più alto da scalare, dove si deciderà probabilmente la classifica finale”. L’edizione dello scorso anno del Giro femminile fu vinto dalla tedesca Claudia Hausler, mentre nel 2008 s’impose l’italiana Fabiana Luperini.

INFO/FONTE: COMTS-GC (Ufficio Stampa Comune di Trieste)

Leggi le Ultime Notizie >>>