Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 15 Giugno 2010

Bookmark and Share

Dal 2 luglio al 27 agosto torna il "Cinema sotto le Stelle" in Piazza Calderari

Cinema sotto le stelle - Pordenone

Pordenone (PN) - Dopo aver migrato nel corso degli anni in vari luoghi della città, dal Parco Galvani al cortile delle scuole elemtari Gabelli, la rassegna di "Cinema sotto le Stelle", si è definitivamente stabilita nel sito da cui era partita nel lontano 1982, ovvero la stupenda Piazza Calderari, dietro il Municipio di Pordenone, adornata per l'occasione di palme messe a disposizione dai Vivai Toffoli.

Il grande successo di pubblico (una media strabiliante di ottocento persone a proiezione) delle ultime due edizioni, ha convinto l'Amministrazione Comunale a raddoppiare la proposta e quest'anno saranno ben 24 gli appuntamenti da seguire.

Saranno proposti, nell'affascinante cornice estiva della piazza dal sapore hollywoodiano, i migliori film della stagione cinematografica con particolare riguardo ai bambini (e non solo visto il gradimento trasversale di alcuni titoli), dal gotico e fiabesco "Alice in Wonderland" di Tim Burton a "Alvin Superstar 2" di Betty Thomas che con le sue cover farà ballare sulle sedie grandi e piccini, dal gioiellino di animazione "Era glaciale 3" di Carlos Saldanha con le nuove avventure dell'allegra brigata preistorica a "Cuccioli e il codice Marco Polo" di Sergio Manfio definito dalla critica come un film esaltante e coinvolgente, ricco di spunti educativi e ironici, con bellissime ambientazioni e personaggi originali e simpaticissimi, da "ToyStory 2-Woody e Buzz alla riscossa" di John Lasseter, unanimemente ritenuto migliore del primo, per l'inesauribile e felice inventiva, per la ricchezza delle trovate, per la straordinaria espressività nel linguaggio animato, per l'approfondimento del disegno dei personaggi vecchi e per l'originalità di quelli nuovi, oltre all'ineccepibile montaggio, alla varietà di movimenti di macchina, per non parlare delle citazioni cinefile e della sequenza finale dei finti ciak sbagliati, a Il piccolo Nicolas di Laurent Tirard dal ritmo vivido e dalle gag divertenti, in cui sceneggiatura e regia arricchiscono le trovate, amministrando soprattutto un patrimonio inestimabile di bambini-attori, tutti espressivi e simpatici.

Bambini-attori come la bionda e occhialuta, in salopette e magliette rigate bretoni, adolescente assoluta, una piccola entomologa dai tratti geniali, nella riuscita trasposizione, attraverso una precisa, elegante e ben definita scrittura filmica in "Il riccio" di Mona Achache.

Non poteva mancare poi l’avventura col tripudio tecnologico e all’avanguardia di "Avatar" di James Cameron dove la storia narrata recupera un archetipo classico e ciclico del cinema americano: il viaggio verso la frontiera che da territorio di conquista diventa luogo di riflessione e rinascita. Un film dall’impatto visivo e dalla raffinata ricchezza che con elementi e sfumature, anche molto colti, ricrea una storia semplice, un intrattenimento puro con una dimensione autoriale.

Altrettanto dicasi per "Robin Hood", certamente la cosa migliore che Ridley Scott abbia realizzato negli ultimi anni dove salta fuori tutta la passione del regista nel ricostruire l’azione e lo spettacolo, tenendo d’occhio allo stesso tempo un certo realismo storico. Un’avventura all’insegna dell’intrattenimento, per raccontare una origin story: chi era in realtà l’arciere di Sherwood? Cosa è successo prima che diventasse l’eroe che rubava ai ricchi per dare ai poveri? Le battaglie sono spettacolari - specialmente quella finale - e la Lady Marian interpretata da Cate Blanchett brilla sempre per la sua bellezza in questa quinta collaborazione artistica tra Ridley e Crowe che è, certamente, il film migliore del duo.

Imperdibile anche "Sherlock Holmes" di Guy Ritchie con un aprocrifo Holmes ancora pù apocrifo, al punto tale che sarebbe meglio chiamarlo Indiana Holmes: non è insensibile al fascino femminile e tira cazzotti usando le sue capacità deduttive per cogliere momenti e punti deboli degli avversari. Nel ruolo eponimo Robert Downey Jr. che riesce a riempire di arguzia e ironia il suo Holmes e Jude Law, a suo agio nell’inseguire il collega in scazzottate e deduzioni tra scenografie e ricostruzioni digitali che lasciano a bocca aperta.

Come da tradizione del Cinema sotto le Stelle non potevano mancare alcuni capolavori del cinema italiano recentemente restaurato. Si va da "I mostri" di Dino Risi, un mosaico cinico ed ironico dell'Italia che, alla metà degli anni 60 esce dal miracolo economico e si trova ad affrontare l'industrializzazione ed il cambiamento di valori di riferimento e di codici di comportamento.

"L'Italiano" di Risi è un mostro civile e sociale nella sua difficoltà di divenire cittadino onesto, educatore severo, amico sincero, marito affidabile. Un film per verificare anche se e quanto siamo cambiati da allora. "La ragazza con la valigia" di Valerio Zurlini, con Claudia Cardinale e Gian Maria Volontè, nella copia restaurata dalla Cineteca di Bologna, è il film che diede a Zurlini grande notorietà, dove si rivela, in questo affresco d'epoca, sensibile ed attento indagatore dei moti dell'anima. Con "Totò e Carolina" di Mario Monicelli, invece, si vuole rendere omaggio al grande Totò, qui in uno dei personaggi più umani e più vivi tra quelli interpretati, con quello che è stato il film più tormentato dalla censura dell'epoca, accusato di atteggiamento anticlericale oltre che di una certa simpatia per i comunisti.

Per gli 80 anni di Clint Eastwood infine un film picaresco ed epico, zeppo di immagini e battute memorabili, con un memorabile duello a tre finale e le splendide musiche di Ennio Morricone, quel "Il buono, il brutto e il cattivo" di Sergio Leone nell’ineccepibile restauro della Fondazione Centro Sperimentale di Cionematografia/Cineteca Nazionale di Roma. Buone Visioni&Emozioni!

INFO: www.cinemazero.org

------------------------------

Calendario proiezioni di Cinema sotto le Stelle (Piazza Calderari) dal 2 luglio al 27 agosto 2010:

venerdi 2 luglio
Il piccolo Nicolas di Laurent Tirard

lunedì 5 luglio
Visioni Sonore: Piano Movie

mercoledì 7 luglio
Alice in Wonderland di Tim Burton

venerdi 9 luglio
Alvin Superstar 2 di Betty Thomas

lunedì 12 luglio
I mostri di Dino Risi

mercoledì 14 luglio
Robin Hood di Ridley Scott

venerdi 16 luglio
Era glaciale 3 di Carlos Saldanha

mercoledì 21 luglio
Visioni Sonore: I giardini di Mirò

venerdi 23 luglio
Il buono, il brutto e il cattivo di Sergio Leone

lunedì 26 luglio
Il riccio di Mona Achache

mercoledì 28 luglio
Avatar di James Cameron

venerdi 30 luglio
La ragazza con la valigia di Valerio Zurlini

lunedì 2 agosto
Invictus di Clint Eastwood

mercoledì 4 agosto
Il figlio più piccolo di Pupi Avati

venerdi 6 agosto
L'amante inglese di Catherine Corsini

lunedì 9 agosto
Soul Kitchen di Fatih Akin

mercoledì 11 agosto
Cuccioli e il codice Marco Polo di Sergio Manfio

venerdi 13 agosto
Una canzone per te di Herbert Simone Paragnani

lunedì 16 agosto
Totò e Carolina di Mario Monicelli

mercoledì 18 agosto
Let it be di Michael Lindsay-Hogg

venerdi 20 agosto
ToyStory 2-Woody e Buzz alla riscossa di John Lasseter

lunedì 23 agosto
Sherlock Holmes di Guy Ritchie

mercoledì 25 agosto
Io loro e Lara di Carlo Verdone

venerdi 27 agosto
Film a sorpresa!

Ingresso libero

Inizio spettacoli al tramonto (indicativamente in luglio verso le 21.30 e in agosto verso le 21.00).

In caso di maltempo le proiezioni vengono effettuate
all’Aula Magna Terzo Drusin del Centro Studi in Piazza Maestri del Lavoro 3 a Pordenone.

Manifestazione promossa da:
Comune di Pordenone
Cinemazero

Per la collaborazione alla rassegna si ringraziano:
Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale, Roma
Cineteca di Bologna, Bologna
Rai Cinema, Roma
Cineteca del Friuli, Gemona

Sponsor:
Banca di Credito Cooperativo
Vivai Olivo Toffoli

INFO:
www.cinemazero.it
0434.520404

Leggi le Ultime Notizie >>>