Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Film > 01 Giugno 2010

Bookmark and Share

Dal 4 giugno Cinemazero propone "Il segreto dei suoi occhi", film vincitore del premio Oscar 2010

"Il segreto dei suoi occhi" - una scena

Pordenone (PN) - Dal 4 giugno la SalaTotò di Cinemazero propone "Il segreto dei suoi occhi", film drammatico sceneggiato, prodotto e diretto dal regista argentino Juan José Campanella, vincitore del premio Oscar come miglior film straniero 2010 alla 82ª edizione degli Academy Award.

La pellicola è un thriller poliziesco dalle sfumature noir sospeso fra passato e presente e costruito attraverso una struttura a flashback. Il segreto dei suoi occhi ha ottenuto un grande successo di critica e di pubblico, con oltre 20 milioni di dollari incassati finora al botteghino internazionale e due milioni e mezzo di spettatori in tutto il mondo.

Il film racconta la storia di Benjamín Esposito, un assistente Pubblico Ministero nell'Argentina degli anni '70 che si imbatte in un caso giudiziario di una donna violentata e uccisa su cui la giustizia non vuole fare chiarezza, lasciando un marito devastato e inconsolabile a covare vendetta e un assassino in libertà. 25 anni dopo, pensionato, Benjamín decide di colmare questo vuoto ritornando sulle tracce del caso.

Il suo percorso riporterà alla luce un amore corrisposto e mai consumato con Irene, la nobile segretaria del Pubblico Ministero di cui era assistente ai tempi del caso irrisolto, sensi di colpa pesanti come macigni per la morte di un amico, ma soprattutto svelerà lentamente la vendetta messa in atto dal marito, intrappolato da 25 anni in una gabbia di dolore senza uscita.

"Lo si può ignorare, dimenticare o nascondere per un po’, ma il passato finisce per ripresentarsi - ha spiegato il regista Campanella presentando il suo film -. "Il segreto nei suoi occhi" è una storia che parla di un omicidio, ma è soprattutto una storia che parla d’amore nella sua forma più pura. Un amore finito prima ancora di sbocciare, senza nemmeno il tempo di sfiorire e di morire". Il tema portante del film è comunque il ricordo e il modo nel quale gli uomini rileggono le decisioni prese e le loro conseguenze".

"La memoria mi affascina. Il modo in cui le decisioni che abbiamo preso venti o trent’anni fa possono condizionare la nostra vita presente - dice ancora Campanella -. Questo discorso vale anche per la memoria di una nazione. Riesaminando la storia del nostro Paese negli anni ’70, oggi sappiamo che quell’orrore ha avuto inizio prima della dittatura militare. La storia si svolge in un’Argentina in cui l’atmosfera cominciava ad incupirsi e ad intorbidirsi avvolgendo anche i protagonisti".

-----------------

Di seguito la programmazione di Cinemazero in sala dal 4 al 10 giugno.

- Venerdì 4 giugno:
SalaGrande – 20.00 - 22.00 LA NOSTRA VITA di Daniele Luchetti... Dopo Mio fratello è figlio unico, Daniele Luchetti torna a parlare di famiglia in un film pieno di energia che spinge a vivere la vita fino in fondo. «È la storia di un proletario - Elio Germano - che, dopo un lutto, deve fare i conti con questo evento traumatico», spiega il regista in un'intervista. «Rimuove il dolore aggrappandosi all'unico elemento che ha: cerca di fare soldi attraverso imprese azzardate, al limite della legalità. Il denaro è il risarcimento del dolore. Nel proletario romano significa prendere la scorciatoia tra l'onesto e il disonesto. Più che le sue difficoltà, è la storia contemporanea di un Paese intero»...
SalaPasolini – 19.30 COPIA CONFORME di Abbas Kiarostami... La Toscana è sicuramente una delle culle dell'arte mondiale e infatti i due protagonisti sono uno scrittore inglese, James, che studia le opere d'arte e le loro copie e una gallerista francese. Durante una conferenza che lo scrittore inglese tiene in una località della Toscana sul suo ultimo libro in cui si parla della stretta relazione tra copie di opere famose e l'originale, c'è l'incontro con una giovane gallerista francese. I due trascorrono qualche ora passeggiando per le stradine del paese e quando, per gioco, la donna spaccia il suo accompagnatore per il marito, spesso assente, lo scrittore si presta al gioco...
SalaPasolini – 21.45 LA REGINA DEI CASTELLI DI CARTA di Daniel Alfredson... Dopo Uomini che odiano le donne e La ragazza che giocava con il fuoco, anche il terzo capitolo della saga letteraria Millenium scritta dal giornalista svedese Stieg Larsson diventa un film. Diretto ancora una volta dal regista Daniel Alfredson, La regina dei castelli di carta chiude la trilogia thriller...
SalaTotò – 18.50 - 21.15 IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI di Juan José Campanella ... Argentina anni '70. Una donna viene violentata e poi uccisa, ma la giustizia sembra non essere interessata a chiarire la vicenda. Dopo circa trent'anni, Benjamín Esposito, l'assistente del Pubblico Ministero che si occupò del caso ed ormai in pensione, decide di riprendere in mano il caso. Questa sua volontà, riporterà alla luce diverse situazioni, sensi di colpa, la voglia di vendetta del marito della donna uccisa, ma anche, l'amore da parte di Benjamín nei confronti della segretaria del Pubblico Ministero di cui era assistente... Premio Oscar come miglior film straniero 2010.

- Sabato 5 giugno:
SalaGrande – 18.00 - 20.00 - 22.00 LA NOSTRA VITA di Daniele Luchetti
SalaPasolini – 17.00 COPIA CONFORME di Abbas Kiarostami
SalaPasolini – 19.00 - 21.45 LA REGINA DEI CASTELLI DI CARTA di Daniel Alfredson
SalaTotò – 16.30 - 18.50 - 21.15 IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI di Juan José Campanella.

- Domenica 6 giugno:
SalaGrande – 18.00 - 20.00 - 22.00 LA NOSTRA VITA di Daniele Luchetti
SalaPasolini – 17.00 COPIA CONFORME di Abbas Kiarostami
SalaPasolini – 19.00 - 21.45 LA REGINA DEI CASTELLI DI CARTA di Daniel Alfredson
SalaTotò – 16.30 - 18.50 - 21.15 IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI di Juan José Campanella.

- Lunedì 7 giugno:
SalaGrande – 20.45 SPETTACOLO "A COLPI DI NOTE". Musicazione dal vivo di alcuni materiali inediti messi a disposizione dalla Cineteca del Friuli, Pathé di risate, una serie di comiche di inizio novecento, e di There it is di Charles R. Bowers (1928) da parte degli studenti della scuola media “Balliana” di Sacile e della scuola media Centro Storico di Pordenone.
SalaPasolini – 19.30 COPIA CONFORME di Abbas Kiarostami
SalaPasolini – 21.45 LA REGINA DEI CASTELLI DI CARTA di Daniel Alfredson
SalaTotò – 18.50 - 21.15 IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI di Juan José Campanella

- Martedì 8 giugno:
SalaGrande – 20.00 - 22.00 LA NOSTRA VITA di Daniele Luchetti
SalaPasolini – 19.30 COPIA CONFORME di Abbas Kiarostami
SalaPasolini – 21.45 LA REGINA DEI CASTELLI DI CARTA di Daniel Alfredson
SalaTotò – 18.50 - 21.15 IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI di Juan José Campanella

- Mercoledì 9 giugno:
SalaGrande – 20.00 - 22.00 LA NOSTRA VITA di Daniele Luchetti
SalaPasolini – 19.30 COPIA CONFORME di Abbas Kiarostami
SalaPasolini – 21.45 LA REGINA DEI CASTELLI DI CARTA di Daniel Alfredson
SalaTotò – 18.50 - 21.15 IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI di Juan José Campanella.

- Giovedì 10 giugno:
SalaGrande – 21.00 LA GUERRA LAMPO DEI FRATELLI MARX di Leo McCare... Era il 1933 quando i quattro fratelli Marx fecero la loro ultima, trionfale apparizione insieme sui grandi schermi. Dopo Duck Soup, infatti, Zeppo, il più piccolo della figliata, lascerà i fratelli per dedicarsi a una carriera alternativa... I Marx bros, ovviamente, non restarono con le mani in mano e idearono altri grandi film ma La Guerra Lampo dei Fratelli Marx rimarrà, forse, il punto più alto raggiunto nella loro sfolgorante carriera. Film grandioso a partire dal titolo Zuppa d'Anatre… In Italia Mussolini vietò l'arrivo del film in quanto pensava ad un attacco d"LA NOSTRA VITA", di Daniele Luchettiiretto alla sua figura. Quando a Groucho gli fu chiesto del possibile significato politico del film rispose: «Siamo solo quattro ebrei che tentano di farsi una risata».
SalaPasolini – 19.30 - 21.30 LA NOSTRA VITA di Daniele Luchetti
SalaTotò – 18.50 - 21.15 IL SEGRETO DEI SUOI OCCHI di Juan José Campanella.

INFO: ww.cinemazero.it

Leggi le Ultime Notizie >>>