Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Arte > 04 Marzo 2005

Bookmark and Share

L'esotismo di Edoardo Del Neri

di I. O.

L'esotismo di Edoardo Del Neri

Gorizia (GO) - A Gorizia presso il Palazzo Attems-Petzenste è in corso una interessante esposizione dedicata a Edoardo Del Neri (Gorizia 1890 - Roma 1932).
La mostra dal titolo "Secessione ed Esotismo - L'avventura artistica di Edoardo Del Neri" è stata inaugurata il 10 dicembre scorso e offre al pubblico oltre duecento opere dell’artista tra dipinti, disegni e incisioni.
Ben rappresentate nella mostra, che è suddivisa in sezioni tematiche, le diverse fasi del percorso artistico di Del Neri: dalla prima formazione legata alle correnti naturalistiche di fine Ottocento, agli studi condotti all’Accademia di Vienna, all’esotico soggiorno in Tripolitania, fino all’ultimo periodo romano.
Dalle opere dell’artista goriziano emergono i tratti eleganti di uno stile liberty raffinato, ma anche una suggestiva componente figurativa legata all’introspezione e ad un forte simbolismo.
Dopo gli studi viennesi e in seguito allo scoppio della guerra, Del Neri si trasferisce a Roma, dove troverà nella campagna laziale e nella sua gente i suoi soggetti pittorici prediletti.
A Roma Del Neri comincia una intensa collaborazione con l’editoria: firma copertine come quella de Il Secolo XX o il Giornalino della Domenica, realizza locandine pubblicitarie e manifesti, disegna tessuti.
Nel 1925 l’artista si reca in Tripolitania: alle opere di quel periodo, solenni e ricche di grande fascino, nel 1931 viene dedicata una mostra all’interno della Prima esposizione internazionale d’arte coloniale.
In mostra a Gorizia anche bozzetti originali di alcuni francobolli della fine degli anni Venti.
Per informazioni sull'esposizione telefono 0481-547541, e-mail musei@provincia.gorizia.it.
L’esposizione chiuderà il 31 marzo 2005.

Leggi le Ultime Notizie >>>