Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > AttualitĂ  > 12 Aprile 2010

Bookmark and Share

Festeggiato il primo anno di attività del Triestina Club San Giacomo

Trieste (TS) - Calici alzati sabato 10 aprile, nel Ristorante Montecarlo in via San Marco 10, per festeggiare il primo anno di attività del Triestina Club San Giacomo. Una serata affollata da soci e simpatizzanti rossoalabardati “tutti rigorosamente con pedigree di tifoso San Giacomino”, a cui hanno partecipato: in rappresentanza del Presidente della Triestina Calcio Stefano Fantinel, il Consigliere Tito Rocco, Sergio Marassi, Presidente del Centro Coordinamento dei Triestina Club, Silvio Pahor Presidente Circoscrizionale, unico assente, ma con giustificazione, Paris Lippi, Vice Sindaco e delega allo sport del Comune di Trieste.

Assieme agli auguri della Circoscrizione, il Presidente Silvio Pahor, ha voluto in particolare ringraziare l’attività del Club per le sue iniziative non solo sportive che hanno contribuito a creare opportunità di aggregazione con una conseguente visibilità positiva al rione stesso. Il presidente si è infine impegnato per creare un coordinamento tra le varie associazioni del rione con l’obbiettivo di ottenere una sinergia tra loro utile sia per un miglioramento della qualità della vita, che come opportunità per una possibile ricaduta economica sul territorio.

A seguire i saluti di Tito Rocco, che non ha potuto non soffermarsi sulla sconfitta odierna, tranquillizzando i tifosi presenti affermando che la situazione non è ancora drammatica e che non si potrà a breve solamente che migliorare. Ha infine invitato i tifosi “rossoalabardati” a continuare a sostenere, come sempre hanno fatto, la squadra.

Ultimo tra gli ospiti ad intervenire per i saluti Sergio Marassi, Presidente del CCTC, che ha colto l’invito della società garantendo il sostegno della tifoseria alla squadra ad iniziare dalla trasferta di Ascoli dove sarà presente una significativa presenza di mule alabardate, e per la trasferta di sabato a Cittadella con organizzazione di due pulman (uno allestito dal CCTC e l’altro dal TC San Giacomo).

Infine il presidente Alessio Tuntar che ha ricordato che un Club nasce di solito sull’entusiasmo per la squadra del cuore ma dopo un’entusiasmante numerosa adesione, con gli anni successivi, si riscontra una lenta disaffezione di soci, soprattutto se la squadra diventa avara di successi.

Per questo fin dall’inizio il Triestina Club ha voluto impostare l’attività sociale non sul solo tifo sportivo ma creando nel rione un movimento di socializzazione finalizzato all’organizzazione di iniziative di aggregazione (tornei di carte, di scacchi, feste, gite turistiche ecc.). Si è poi passati al ricordo dell’inaugurazione del Club, il 1 aprile 2009, una parata in stile Fifth Avenue solamente che non eravamo a Manhattan nel cuore della città di New York ma in via della Guardia nel rione di San Giacomo.

Parata caratterizzata dall’esibizione itinerante della banda dei Salesiani che, sfilando in mezzo ad una cornice di palloncini colorati e un sventolio di bandiere rosso-alabardate, ha fatto da prologo alla cerimonia d’inaugurazione a cui hanno partecipato personalità del mondo politico, associativo e sportivo triestino, e della società Triestina Calcio con tutta la squadra al seguito.

L’analisi è poi proseguita con il ricordo delle tre trasferte al seguito della squadra (Vicenza, Padova e Modena) organizzate in collaborazione con il T.C. Bar Junior. Trasferte impostate come un allegra gita a misura delle esigenze dei tifosi, cioè con un ricco servizio di bar/buffet in pullman, e con una tabella di marcia senza stress che prevedeva la prima sosta a Sistiana per un augurale aperitivo.

Il presidente ha poi ricordato che tutto ciò si sta realizzando grazie alla collaborazione di otto “Locali Associati” quali: “Buffet da Franco e Josefin” (Via dell’Industria), “Osteria da Pino” (Via dell’Industria), “Bar Latteria Christian” (Via dei Giuliani), “Buffet Stuzzicheria Altamarea” (Via dei Giuliani), “Bar Mauri” (Via della Guardia), “Osteria de Nilla” (Via del Pozzo), “Bar Nonna Viola” (Via dei Giuliani), “L’Associazione Il Cittadino” (Via dei Giuliani). “Locali Associati” che sono gli spazi di promozione dell’attività del T.C. Club ma soprattutto gli ulteriori luoghi di socializzazione e aggregazione per i tifosi alabardati, e hanno come obbiettivo il miglioramento della vivibilità del nostro rione.

Infine con grande orgoglio il presidente ha voluto ricordare che nonostante la sua giovane età il T.C. San Giacomo ha l’onore di essere rappresentato nel Direttivo del Centro Coordinamento dei Triestina Club con ben tre suoi delegati. I tre rappresentanti del TC San Giacomo nel CCTC sono Giorgio Della Valle vice presidente, Franco Pravisano responsabile amministrativo, Guido Battistutta Derin (gestione striscioni).

Leggi le Ultime Notizie >>>