Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 15 Marzo 2010

Bookmark and Share

Il 57° Carnevale Muggesano rivive su “Bell’Italia” e sulla guida annuale del Touring Club

Carnevale Muggesano - logo

Muggia (TS) - Il 57° Carnevale Muggesano rivive sulla carta. Della storia del Carnevale di Muggia si occuperanno infatti due importanti pubblicazioni nazionali: “Osterie d’Italia”, guida edita da Slowfood in edicola in allegato al numero di marzo del mensile “Bell’Italia” e l’annuale guida del Touring Club in uscita a primavera “Cento itinerari da non perdere” edizione 2010. Si tratta di due investimenti dell’Assessorato alla Promozione della Città per promuovere il territorio.

Un’intera pagina idedicata a Muggia e al suo Carnevale appariva sul primo numero della guida “Osterie d’Italia 2010” incentrato su Valle D’aosta, Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria ed Emilia Romagna: 1011 locali Slow Food scelti da “Bell’Italia”, rivista a cui era allegata. Un’altra pagina dedicata a Muggia e alle bellezze del suo territorio comparirà ora nel terzo volume della guida, in edicola assieme a “Bell’Italia” di marzo. Sussidiario del mangiare e bere all’italiana, “Osterie d’Italia” compie vent’anni. Dal 1990 è infatti l'unica guida dedicata ai locali dove si pratica la migliore cucina regionale.

Anche quest’anno infine il Carnevale di Muggia è visibile su Internet: il sito www.carnevaldemuja.com ospita i video più belli del 57° corso mascherato, le foto delle premiazioni della maschere più belle, le interviste ai protagonisti e molto altro, per rivivere anche da casa o per offrire a chi ancora non la conosce, tutta la magia e lo spirito che da sempre contraddistingue il periodo del Carnevale a Muggia.

Il sito web può contare su numeri davvero significativi e ha superato i 100mila accessi. Solo nell’ultima settimana prima della Sfilata, i visitatori sono stati oltre 10.000. Molto eterogenea e distribuita su tutto il pianeta la lista di Paesi da cui ci si è collegati per ammirare lo splendore e rivivere a distanza la magia che rende così speciale e caratteristico il Carnevale di Muggia: ai primi dieci posti per numero di contatti sono Italia, Slovenia, Gran Bretagna, Stati Uniti, Francia, Austria, Croazia, Australia, Germania e Spagna. Del resto, Australia e Canada contano un grande numero di cittadini muggesani emigrati che grazie alle moderne tecnologie e i servizi offerti dalla Rete possono stabilire un contatto privilegiato con l’amata città d’origine.

Ma l’elenco comprende anche località curiose ed esotiche: dal Giappone alla Russia, alla Tanzania, la Thailandia, il Brasile (anche per la straordinaria presenza in giuria di un personaggio che lega il suo nome al Carnevale di Bahia, Marco Antonio Queiroz Moura) e un po’ tutto il Sudamerica. E poi India, Kazakistan e Dubai.

INFO: www.carnevaldemuja.

Leggi le Ultime Notizie >>>