Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 07 Marzo 2010

Bookmark and Share

La Contrada partecipa all’edizione 2010 della “Settimana Del Cervello”

Maria Grazia Plos

Trieste (TS) - Dopo le fortunate esperienze degli anni passati, la Contrada-Teatro Stabile di Trieste parteciperà per il quinto anno consecutivo all’annuale edizione della “Settimana del Cervello”, manifestazione di respiro internazionale organizzata dal Centro Interdipartimentale per le Neuroscienze B.R.A.I.N. (Basic Research And Integrative Neuroscience) dell’Università di Trieste.

Fra le più importanti istituzioni italiane di divulgazione scientifica, il B.R.A.I.N. di Trieste vanta competenze multidisciplinari nel campo delle Neuroscienze, gruppo di discipline diverse fra loro che studiano da ottiche e prospettive differenti il sistema nervoso, il cervello, il midollo spinale e le reti di neuroni sparsi per il corpo umano.

La “Settimana del Cervello” è una ricorrenza annuale dedicata a sollecitare la pubblica consapevolezza nei confronti della ricerca sul cervello. Coordinata dalla European Dana Alliance for the Brain e dalla International Brain Research Organization, la manifestazione è il frutto di un enorme coordinamento internazionale, con centinaia di eventi in tutto il mondo organizzati simultaneamente allo scopo di portare i risultati più interessanti della ricerca scientifica a conoscenza del grande pubblico. I vari incontri, tutti ad ingresso gratuito, si svolgeranno sia al mattino, sia al pomeriggio in diverse sedi dal 15 al 21 marzo.

Come nelle quattro edizioni precedenti, anche stavolta la Contrada prende parte a questa prestigiosa rassegna scientifica presentando due eventi. Il primo prosegue il ben collaudato ciclo delle “Neurostorie”, sorta di “conferenza-spettacolo” che illustra al grande pubblico fra relazioni scientifiche e letture sceniche un determinato tema scientifico. Dopo aver trattato i casi di Golgi, Cajal, Gall, von Economo, Galvani e Volta, l’edizione 2010 delle “Neurostorie” si concentrerà sugli esperimenti di Ugo Cerletti, ideatore della “terapia elettroconvulsivante”, meglio nota come elettroshock.

E proprio “Elettroshock” sarà il titolo della conferenza-spettacolo che si svolgerà al Teatro Bobbio, lunedì 15 marzo, alle ore 17.30. Introdotto dal prof. P. Paolo Battaglini, organizzatore per il B.R.A.I.N. delle manifestazioni triestine della “Settimana del Cervello”, l’incontro si compone di un momento più prettamente scientifico con una relazione del prof. Gilberto Pizzolato che descriverà la figura e le scoperte di Cerletti, intervallato con momenti di spettacolo interpretati “a leggìo” dagli attori della Contrada Maria Grazia Plos, Maurizio Zacchigna e Paola Saitta, con la partecipazione della giovane allieva dell’Accademia Teatrale “Città di Trieste” Sara Beinat.

Scritto appositamente per la manifestazione da Livia Amabilino e Lorella Tessarotto, “Elettroshock” si avvale anche dell’intervento musicale e vocale di Chiara Minca e Andrea Medeot.

Il secondo evento che vede coinvolta la Contrada sarà la proiezione del celebre film di Mel Brooks “Frankenstein Junior”. Introdotta da Giampiero Leanza del B.R.A.I.N., la serata avrà luogo alla Sala Giorgio Polacco (Via Limitanea, 8 – accanto al Teatro Orazio Bobbio) venerdì 19 marzo alle 18.30.
Ingresso libero.

Informazioni:
tel. 040-390613
contrada@contrada.it
www.contrada.it
www.units.it/brain

Leggi le Ultime Notizie >>>