Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Attualità > 31 Luglio 2006

Bookmark and Share

I contributi del Film Fund – Fondo Regionale per l’Audiovisivo 2006

Servillo sul set di “Vieni a casa mia"

() - La Friuli Venezia Giulia Film Commission ha comunicato i nomi delle produzioni che beneficeranno del Film Fund – Fondo Regionale per l’Audiovisivo per l’anno in corso.

La commissione regionale, istituita dall’Assessore alle Attività Produttive Enrico Bertossi ha inteso premiare i film e i documentari in grado di veicolare un’immagine promozionale del Friuli Venezia Giulia attraverso l’utilizzo delle location regionali.

Visti gli ottimi risultati del 2005 (più di 300 le giornate complessive di lavorazione), il Film Fund è cresciuto, passando da 350.000 euro complessivi a 420.000, anche grazie all’interessamento del consigliere regionale Piero Colussi, Presidente delle Commissione Cinema del Friuli Venezia Giulia.


Il contributi maggiori sono stati assegnati a tre pellicole destinate alle sale e di sicuro respiro internazionale. “La sconosciuta”, l’attesissimo film di Giuseppe Tornatore girato a Trieste la cui uscita nelle sale è prevista per quest’autunno, ha ricevuto un contributo di 100.000 euro.

A “Fuori dalle corde” di Fulvio Bernasconi, una coproduzione italo-svizzera che avrà come protagonisti Claudio Santamaria e Valentina Cervi, sono stati assegnati 85.000 euro. Trieste e Monfalcone le location principali, primo ciak previsto a fine settembre.

Udine e le montagne della Carnia e del Tarvisiano sono invece la cornice di “Vieni a casa mia” di Andrea Molaioli, un giallo interpretato da Toni Servillo e Valeria Golino, per la sceneggiatura di Sandro Petraglia (“La meglio gioventù”). Il film, girato per 8 settimane la scorsa primavera, ha ricevuto un finanziamento di 85.000 euro ed è ora in fase di montaggio.

Destinato al piccolo schermo è invece il progetto “Pertini”, fiction in due puntate che racconterà la vita dell’amatissimo Presidente a partire dalla battaglia dell’Isonzo, fino alla fine del suo mandato al Quirinale. La regia sarà del triestino Fabrizio Costa, firma prestigiosa che in regione ha già girato il colossal tv “Madre Teresa” e “Senza Confini” sulla vita del Questore Giovanni Palatucci. Di 50.000 euro il contributo assegnato per le 5 settimane di ripresa, previste a partire da quest’autunno.


Non sono stati trascurati i progetti di documentario (ben 8 quelli finanziati con contributi variabili dai 5000 ai 20000 euro), sempre più richiesti dal pubblico grazie alla crescente diffusione di canali tematici e per questo importanti per far conoscere a fondo il territorio e la sua storia.

Come già negli anni precedenti, sono stati valutati la qualità e l’originalità dei progetti pervenuti e il loro rapporto con il patrimonio sociale, storico, artistico e naturalistico della Regione, nonché la ricaduta economico sul territorio che, nel 2005, ha ammontato a circa 6 milioni di euro.


A conferma del successo del FVG Film Fund - ad oggi l'unico fondo regionale per l'audiovisivo in Italia, che pone il Friuli Venezia Giulia in una posizione di guida per le altre regioni italiane, anche quelle di maggior tradizione cinematografica – è d’obbligo ricordare l’ottimo risultato di pubblico de “Il Commissario Laurenti”, progetto finanziato nel 2005. La seconda puntata della serie tratta dai bestseller dello scrittore Veit Heinichen - trasmessa da ARD il 29 giugno - è stata seguita dal 19% dei telespettatori. Grazie agli eccezionali dati d’ascolto, la produzione ha confermato l’intenzione di girare sempre in FVG altri due episodi della serie nel 2007.

Leggi le Ultime Notizie >>>